Dalla rassegna stampa Cinema

Dopo Borat problemi anche per Bruno

Sacha Cohen di nuovo nei guai – L’attore, finito al centro di numerose polemiche per il suo provocatorio ‘Borat’, è stato denunciato per aver provocato lesioni a una donna durante riprese del suo nuovo film, in cui interpreta un fashion victim omosessuale

Los Angeles – Dopo le querele collezionate per il suo film “Borat”, ritenuto da taluni offensivo, l’attore britannico Sacha Baron Cohen è stato denunciato anche per il suo ultimo film che ha come protagonista il personaggio di “Bruno”, finto “fashion victim” omosessuale.

Ma si tratta di una denuncia di altro genere. Secondo l’accusa di Richelle Olson, infatti, l’incursione irruenta di “Bruno” durante le riprese in una sala bingo Usa avrebbe provocato una caduta con conseguente trauma cranico per la 39enne, che avrebbe subito danni fisici permanenti. La NBC Universal, che ha prodotto il film, ha negato ogni responsabilità di Cohen e della troupe nell’accaduto e ha bollato la denuncia della Olson come “completamente infondata”.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.