Dalla rassegna stampa Libri

“L’esercito della salvezza”: essere gay in Marocco

“La realtà della nostra famiglia ha un forte sapore di sesso come se tutti fossimo stati partner gli uni degli altri”

Abdellah Taïa, classe 1973, è stato il primo scrittore marocchino a fare coming out scatenando in Francia un acceso dibattito.

Isbn edizioni ha appena pubblicato il suo ultimo romanzo: L’esercito della salvezza.

Nel libro, fortemente autobiografco, racconta con eleganza e sobrietà la difficile presa di coscienza della propria omosessualità da parte di un ragazzo arabo e la sua educazione sentimentale alla ricerca di un equilibrio tra cultura occidentale e tradizione marocchina.

Appena adolescente, durante un viaggio a Tangeri con il fratello maggiore, Abdellah scopre il desiderio omosessuale ed allo stesso tempo il tormento per un amore impossibile perché il fratello è innamorato di una donna.
Lo ritroviamo poi a Ginevra ospite dell’esercito della salvezza dove inizierà il doloroso cammino di esiliato che lo segnerà nel corpo e nella mente.

Nei prossimi mesi Isbn pubblicherà anche altri testi di Abedellah: “Mon Maroc”, “Le Rouge du Taburche” e “Une mélancolie arabe”

Abdellah Taïa “L’esercito della salvezza”. Romanzo di formazione
Traduzione di Stefano Valenti; 144 pagine; 13.50 euro

http://www.napoligaypress.it/

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.