Dalla rassegna stampa Teatro

«Cuore nero», Premio Calcante 2009

Sarà in scena al Nuovo (sala Assoli) da stasera al 26 «Cuore nero», scritto e diretto da Fortunato Calvino e interpretato da Loredana Simioli, Ivano Schiavi, Massimiliano Rossi, Mariano Gallo, alle prese con un amore gay nell’ambito della malavita…

Sarà in scena al Nuovo (sala Assoli) da stasera al 26 «Cuore nero», Premio Calcante 2009, scritto e diretto da Fortunato Calvino e interpretato da Loredana Simioli, Ivano Schiavi, Massimiliano Rossi, Mariano Gallo, alle prese con un amore gay nell’ambito della malavita, tabù mai superato, ma realtà concreta che l’autore porta alla ribalta. L’azione si svolge in una chiesa sconsacrata della periferia degradata di una città del Sud. Tommaso e Pietro si amano di nascosto e sono i primi a non accettare il loro amore, che però è più forte di qualsiasi cosa ed emerge comunque. A loro si affianca Anna «la Rossa», prostituta di zona con la quale nasce un rapporto di complicità e amicizia. «Ho sentito il bisogno di trattare questo tema», dice l’autore, «per chiudere un percorso cominciato molto tempo fa sul tema della legalità e della camorra. Però, mentre nei miei precedenti testi mi sono occupato del pianeta femminile rendendo protagoniste donne e trans, questa è la prima volta che guardo l’aspetto maschile della situazione. Il lavoro è stato scritto nel 2006 e vede ora la rappresentazione in un teatro che amo e mi ha dato sempre spazio». Spazio, quello del Nuovo, che conferma la necessità di attività produttive e la forza della comunità artistica partenopea, anche se il direttore artistico della sala dei Quartieri Spagnoli Igina Di Napoli polemizza: «Teatro e cultura debbono restare nelle mani degli artigiani, dei cittadini, la politica deve solo sostenere e non gestire». Le musiche di Paolo Coletta e la voce fuori campo di Angela Di Maso accompagnano l’allestimento. Calvino incontrerà il pubblico mercoledì 22 presso la Fondazione Premio Napoli, alle ore 18. an.ms.

Visualizza contenuti correlati


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.