Dalla rassegna stampa Cinema

Racconti da Stoccolma

… Anche il pregiudizio per le scelte affettive di Aram costituisce un fattore di isolamento e di emarginazione che porta sofferenza a chi lo subisce…

Il film da vedere…

Accomunate dalla forte carica di denuncia contro ogni forma di violenza, fisica e psicologica, sviluppata principalmente nel contesto domestico, tre storie di vita difficile vengono proposte in veste cinematografica per far riflettere sui diversi volti che possono assumere la sopraffazione di un individuo sull’altro.
Originate nell’ambiente familiare, le prepotenze perpetrate ai danni di mogli o figlie si allargano fino a coinvolgere l’intero tessuto sociale e l’intera comunità di appartenenza.

Vengono affrontati così le scelte difficili di Leyla, cresciuta in una famiglia mediorientale e costretta a rispettare rigide e ferree regole, e di Carina, moglie, madre e affermata giornalista che quando trova il coraggio di denunciare il marito per maltrattamenti si trova anche a dover affrontare l’ostilità degli amici. Anche il pregiudizio per le scelte affettive di Aram costituisce un fattore di isolamento e di emarginazione che porta sofferenza a chi lo subisce.

Consapevoli di dover abbattere un pesante muro di consolidate consuetudini, questi tre individui trovano il coraggio di ribellarsi ai soprusi per affermare la propria individualità liberata da qualsiasi forma di costrizione opprimente e violenta.

Vincitore del Premio Amnesty International al 57° Festival di Berlino, il film del regista svedese ha il merito sollevare il velo di silenzio e di oblio che talvolta nasconde sconosciute e tragiche realtà.

Il giudizio di Affari
Regia: sequenze scorrevoli, ritmo moderato
Fotografia: locations luminose, luce chiara e diffusa

La scheda
Regia: Anders Nilsson
Interpreti principali: Oldoz Javidi, Lia Boysen, Reuben Sallmander, Fredrik Eriksson, Per Graffman
Durata: 133 minuti
Distribuzione: Teodora Film
Genere: Thriller

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.