Dalla rassegna stampa Cinema

I matrimoni più brevi della storia

L’Indipendendt ha stilato la classifica degli otto “si” delle star più veloci di sempre …Sulla carta, le nozze fra Rodolfo Valentino e l’attrice Jean Acker durarono ben tre anni. In realtà, furono solo di facciata, perché la Acker era lesbica e il matrimonio non venne mai consumato…

Un giorno quello di Zsa Zsa Gabor
Britney Spears e l’amico d’infanzia Jason Alexander lo hanno annullato dopo 55 ore

LONDRA (Gran Bretagna) – Altro che crisi del settimo anno. Molte star dello showbiz non arrivano nemmeno a festeggiare il primo anniversario di vita coniugale e la formula «finché morte non vi separi» appare ormai sempre più anacronistica, visto il proliferare di cerimonie (quasi sempre da favola) che durano il tempo di dire “I do” (il nostro “lo voglio”) e poi ognuno per la sua strada, causa “differenze inconciliabili”. L’ultimo esempio è quello di Eddie Murphy, che ha tagliato il traguardo delle due settimane prima di dare il benservito alla bella produttrice cinematografica Tracey Edmonds, impalmata lo scorso 1 gennaio sulla spiaggia di un’isola privata della Polinesia francese. Per la verità, la coppia per rendere legale il sodalizio avrebbe dovuto rinnovare i voti una volta tornata negli Stati Uniti, ma invece delle partecipazioni, è arrivato un comunicato congiunto nel quale l’attore e la Edmonds dicevano “di non voler ulteriormente definire la loro relazione” e di “voler rimanere amici”. Un modo elegante per “chiamarsi fuori” da una storia che, parafrasando un noto film, ha confuso l’amore non con un calesse ma, piuttosto, con una canoa (siamo pur sempre a Bora Bora). Eppure, 14 giorni non è affatto un record, perché a Hollywood e dintorni c’è chi ha fatto meglio (o peggio, questione di punti di vista) e il londinese Independent ha trovato gli otto matrimoni più veloci della storia. Patinata. Eccoli:

1 – Zsa Zsa Felipe: 24 ore
A furia di collezionare mariti come le figurine (è arrivata a quota 9, con 7 divorzi e un annullamento), l’attrice ungherese Zsa Zsa Gabor una volta si ritrovò bigama. Successe nel 1982, quando sposò il marito numero 8, l’attore messicano Felipe de Alba, a bordo di una nave, con il capitano ad officiare la cerimonia. Peccato che il divorzio dal numero 7, Michael O’Hara, non fosse ancora stato registrato e così Zsa Zsa dovette far annullare le nozze il giorno successivo.

2 – Britney Jason: 55 ore
Britney Spears e l’amico d’infanzia Jason Alexander si frequentavano da qualche mese quando, il 2 gennaio del 2004, complice qualche drink di troppo, decisero di sposarsi nella Little White Wedding Chapel di Las Vegas. Passata la sbronza, si misero d’accordo (pare dietro compenso di lei a lui) per l’annullamento, che è diventato ufficiale il 6 gennaio.

3 – Dennis Michelle: 8 giorni.
Dopo il divorzio da John Phillips, leader dei “Mamas and Papas”, nel 1970 la bella Michelle Phillips si mise con l’attore Dennis Hopper e il 31 ottobre di quello stesso anno la coppia pronunciò il fatidico “sì” a Taos, nel New Mexico. Otto giorni più tardi, la donna chiese il divorzio a Los Angeles, dicendo che Hopper la trattava in maniera “insopportabile”, senza tuttavia fornire altri dettagli.

4 – Greg Cher: 10 giorni
Nel 1975, Cher si separò da Sonny Bono, con cui aveva diviso oltre un decennio di vita hippie e popolarità planetaria, a causa delle continue scappatelle di lui e tre giorni più tardi sposò l’ubriacone Gregg Allman degli Allman Brother Band a Las Vegas. Narrano le cronache che Cher pianse per tutto il tempo mentre tornavano a casa e dieci giorni dopo, pur incinta, presentò istanza di divorzio. La nascita di Elijah Blue Allman li fece tornare insieme, salvo mollarsi definitivamente nel 1977.

5 – Ethel Ernest: 32 giorni
Ethel Merman, cantante e attrice di Broadway, e il collega Ernest Borgnine si sposarono nel giugno del 1964. Per la sposa era il quarto matrimonio, ma la convivenza resse poco più di un mese. Nella autobiografia della Merman, il capitolo “My marriage to Ernest Borgnine” (“il mio matrimonio con Ernest Borgnine”) è lungo appena una pagina. Vuota.

6 – Drew Jeremy: 6 settimane
Drew Barrymore, bambina-prodigio di Hollywood (ricordate E.T.?), nonchè cliente fissa delle colonne di gossip e delle cliniche di recupero, non è tipo da impegni per la vita. Nel 1994, a 19 anni, per festeggiare l’ennesimo ritorno dopo un periodo in rehab, fece di tutto, fra cui posare per Playboy e mostrare il seno al David Letterman Show. Non contenta, decise anche di sposare il 32enne barista gallese Jeremy Thomas alle 5 di mattina del 20 marzo, per poi mollarlo il 28 aprile. E anche il secondo tentativo con l’attore canadese Tom Green non è durato molto: dal 7 luglio 2001 al dicembre di quello stesso anno, sebbene il divorzio divenne effettivo solo nel febbraio del 2002.

7 – Renée Kenny: 4 mesi
Quando nel maggio del 2005 sull’isola di St John, Renée Zellweger si sposò con il cantante country Kenny Chesney, conosciuto a gennaio al concerto in favore delle vittime dello tsunami, tutte le Bridget Jones del mondo esultarono: l’uomo giusto esisteva davvero. A settembre di quello stesso anno, la doccia gelata: la bella Renée chiede l’annullamento, definendo il maritino “un impostore”, salvo poi spiegare che il termine era inteso in senso “tecnico” e non si riferiva al carattere di Kenny.

8 – Rudolph Jean: 6 ore/3 anni
Sulla carta, le nozze fra Rodolfo Valentino e l’attrice Jean Acker durarono ben tre anni. In realtà, furono solo di facciata, perché la Acker era lesbica e il matrimonio non venne mai consumato (lei lo chiuse persino fuori dalla porta la prima notte), finendo, di fatto, 6 ore dopo il “sì”. Ma il sipario sulla storia sarebbe calato davvero solo nel 1921, quando Valentino chiese il divorzio.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.