Dalla rassegna stampa Cinema

L'ossessione moralizzatrice del Moige

Una lettera al Moige contro la richiesta di spostare la programmazione di “Eyes Wide Shut”

Gentili signore e signore del Moige,
sinceramente trovo disarmanti e bizzarre le vostre richieste di spostare il film “Eyes Wide Shut” in programmazione mediaset in seconda serata.
Credo che l’ossessione di trasmettere ad un orario decente, visto che il giorno dopo la gente va a lavorare, un capolavoro di uno tra i più bravi registi della storia del cinema, sia invece un diritto ed semmai è tutta vostra l’ossessione di moralizzare la società con la scusa di tutelare i bambini.

Se non volete fare vedere ai bambini dei programmi televisivi, non lasciate loro in mano il telecomando o organizzate qualcosa d’altro, ma non cercate di imporre la vostra triste, asessuata, asettica, asociale visione del mondo; piuttosto che vietare, svuotare l’arena pubblica del sesso e della sessualità che è fondamentale esperienza di vita (freud, erikson etc etc) imparate a parlarne con i vostri figli.
Se invece, come dopo le vostre medioevali e ripetitive battaglie mi sembra di aver capito, non siete capaci con i vostri figli di parlare di sesso, sessualità, differenze di genere, relazioni sessuali, o soltanto immaginare di farlo vi fa venire il vomito, l’orticaria, la pelle d’oca o magari pruriti al basso ventre, cercate di divenire capaci.
Sì, perchè i vostri figli stanno crescendo nella società dell’informazione e altamente glocalizzata. Certe cose le vedono comunque (oltre il vostro controllo panoptico), e conoscendovi di certo non ne parleranno ma con voi per paura magari che chiamiate qualche stregone o un esorcista, e voi di conseguenza non conoscerete mai i vostri figli. E’ quello che realmente volete? Accompagnateli nel mondo, non fate loro credere che il mondo è brutto solo perchè per voi è così.

con tutti i miei sinceri auguri di buon lavoro
come genitori e come associazione

Marco Mori

————————————————

Corriere della Sera (23/8/2007)

NELLA FASCIA PROTETTA
«Eyes Wide Shut» in tv: è polemica

«È la quarta volta che Eyes Wide Shut viene programmato in prima serata da Mediaset: perché non rispettare i minori?».
Lo domanda il Moige che giudica «provocatoria» la messa in onda del film domenica prossima in prima serata. Si associa Marziale, presidente dell’Osservatorio sui diritti dei minori: «La fascia protetta pare un optional, chiedo l’intervento dell’Agcom».

—————————————————-

La Stampa 23/8/2007)

Canale 5 – Proteste per «Eyes Wide Shut» alle 21

Il Movimento genitori protesta contro Mediaset, che si prepara a mandare in onda su Canale 5 il film di Stanley Kubrick Eyes Wide Shut domenica in prime time: «È la quarta volta che viene programmato in prima serata e sempre ci sono state proteste: perchè provare ancora ad abusare dell’emotività dei minori?». La prima volta era accaduto su Rete4 ed era stato spostato in seconda serata, la seconda volta era accaduto lo stesso su Italia 1, la terza su Canale 5 aveva suscitato molte proteste. Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui diritti dei minori sollecita l’intervento dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni: «Ormai la fascia protetta è diventata un optional».

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.