Dalla rassegna stampa Cinema

Per la Littizzetto «Colpi di sole» dal parrucchiere

LA SIT-COM AL VIA SU RAITRE

Roma. «Colpi di sole», nuova sit-com di Raitre in onda il sabato e la domenica alle 20.30 da oggi, si annuncia come una bella sorpresa dei palinsesti estivi. Storie ben scritte, ben dirette e bene interpretate, che si svolgono in un salone di parrucchiere per signora e hanno come protagonisti il titotare, Rocco, un gay al quale cominciano a piacere le donne; lavoranti e clienti un po’ sopra le righe e – cliente fisso – un onorevole che non vuole essere visto in un negozio femminile e si presenta sempre camuffato. Un format tutto italiano, a basso costo (sessantamila euro per una puntata di 25 minuti) e sul quale la rete scommette molto. «Si può intercettare lo stesso pubblico di Fazio», risponde il direttore Paolo Ruffini a chi chiede se la sit-com è stata scelta per occupare il posto lasciato libero da «Che tempo che fa»: è diretta a un pubblico giovane, usa un linguaggio contemporaneo e fa sperimentazione in una fascia oraria difficile. E Francesco Nardella, capostruttura di Raifiction, dice: «Dal parrucchiere siamo un po’ a nudo e, in chiave comedy, si toglie il velo alle ipocrisie raccontando i nostri difetti e quelli della società». «Per noi era un punto d’onore non scrivere le prime cose che ci passavano per la testa», dicono gli sceneggiatori Beppe Tosco (da anni in sodalizio con la Littizzetto) e Andrea Zalone, «in questa fascia oraria prestigiosa ci spinge a fare maggiore attenzione, a togliere ogni volgarità e faciloneria». «Colpi di sole» è fatta di storie brevi, a volte fulminee, ma che, oltre a raccontare il privato dei personaggi, allargano l’ottica a una satira sociale dei mali del nostro paese: dal problema del traffico a quello dei parcheggi o della raccolta differenziata fino ad arrivare a temi gravi come l’indifferenza in famiglia o il testamento biologico. Gli interpreti hanno tutti alle spalle una esperienza teatrale. Dice il protagonista, Paolo Giovannucci: «Puntare su un attore sconosciuto non è di tutti i giorni. Spero che questo costituisca un precedente». In realtà, come ha confermato Nardella, le esperienze positive di «Un posto al sole» e «La squadra» hanno fatto testo. Il bisogno nato dalla necessità di tenersi dentro un budget molto ristretto aveva orientato la scelta verso attori bravi ma sconosciuti e l’esperimento si è rivelato vincente. Se «Colpi di sole» farà centro, sentiremo parlare di Giovannucci, Monica Dugo, Roberta Cartocci, Laura De Marchi, Tiziana Scrocca e Chiara De Bonis. Non hanno bisogno di ulteriore richiamo i nomi di Antonio Petrocelli e Nello Mascia, il primo nei panni dell’onorevole, il secondo nel ruolo del padre di Rocco. Farà qualche puntatina, nel ruolo di se stessa, Luciana Littizzetto, cliente famosa del parrucchiere.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.