Dalla rassegna stampa Cinema

Pasolini sempre attuale: corti d'autore e documentari

Il cinema di Pasolini è sempre attuale: e il Museo del cinema propone un’antologia di suoi corti, alternati a documentari di altri registi. …

MUSEO DEL CINEMA

Milano – Il cinema di Pasolini è sempre attuale: e il Museo del cinema propone un’antologia di suoi corti, alternati a documentari di altri registi. Oggi alle 16 e alle 18, «Appunti per un film sull’India»: nel 1968 il poeta-regista prende spunto dalla legenda di un maharaja che si offre in pasto a due tigrotti per verificare la sopravvivenza delle caste in Paese sull’orlo della modernità. Venerdì prossimo, «Le mura di Sana’a» (1971), sullo Yemen, è seguito da un ritratto d’epoca del 1967, «Primo piano: PPP» di Carlo di Carlo, e dal recente «La voce di Pasolini» di Mario Sesti e Mario Cerami. In quest’ultimo immagini di trent’anni di storia italiana sono commentati da brani letti da Toni Servillo. Il 2 giugno alle 16, «Pasolini prossimo nostro» di Giuseppe Bertolucci recupera crude foto di scena inedite di «Salò» per illustrare le tesi più apocalittiche del regista, contro la mercificazione del sesso e dei giovani. Segue l’episodio «La ricotta» (1963, foto) con Orson Welles: sacro e profano sul caotico set di un film tratto dai Vangeli. (Alberto Pezzotta)
…………………………………………………………..

PIER PAOLO PASOLINI, da oggi al 3 giugno, Museo del cinema, via Manin 2/b, ingresso 3 euro

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.