Dalla rassegna stampa Cinema

Ellen DeGeneres

L’icona gay condurrà la notte degli Oscar «Show per famiglie, niente provocazioni»

«Non sbandiero ogni giorno le mie scelte sessuali»
«Il mio modello è Crystal, un vero classico»

LOS ANGELES — «Come saranno gli Oscar? Una serata per le famiglie che amano il glamour, che vogliono divertirsi con quella commedia che sono il cinema e, tutto sommato, le nostre vite». Ellen DeGeneres, 49 anni, icona gay e regina dell’audience della tv americana presenterà quest’anno la «notte delle stelle».
Spiega perché ha accettato: «La mia amatissima nonna diceva sempre che la vita è un frullatore e che noi usiamo soltanto alcune marce delle tante velocità che ci vengono concesse. Ebbene, dato che mi è stata data questa grande possibilità, cercherò, sul palcoscenico del Kodak Theater, di usare alcune delle mie velocità da donna del Sud. Il mio mestiere è “osservare le persone” e porterò tanti aspetti del mio lavoro da ambasciatrice dell’ umorismo nella serata del 25 febbraio. Sì, cercherò di dimostrare ciò che applico alla mia vita ogni giorno: vivi, ama e rasserena te stesso ogni giorno».
Ellen è amatissima in Usa, dai giovani e dalla gente comune, che la considera anche una «ragazza della porta accanto» per il suo modo diretto e smitizzante, spiritosissimo, con cui intervista i personaggi nel suo show. «We love Ellen» è lo slogan che si legge un po’ ovunque a Los Angeles. Mentre l’Hollywood Boulevard si prepara a essere transennato per le centinaia di spettatori, che dai prossimi giorni si accamperanno giorno e notte per conquistare una buona posizione, la conduttrice è al lavoro. E’ amica di Steve Martin e «fedelissima» di Billy Crystal, un veterano nella conduzione della notte delle stelle: «Per me sarà un esempio guida. Ma mi è molto piaciuto lo scorso anno l’acuto Jon Stewart».
Ellen ha una storia interessante. Non soltanto perché è una vera icona della cultura gay. Ironica e determinata, questa donna alta e con colori chiari, occhi celesti, capelli biondi, dice subito che la definizione le va stretta. «Non vado sbandierando ogni giorno le mie scelte sessuali e ho scelto di affrontare pubblicamente la mia vita privata sulla copertina di “Time” nel 1997 non certo solo per essere me stessa».
Erano i tempi della chiacchierata relazione con Anne Heche, l’attrice alla quale Ellen era legata e che considerava una di famiglia anche l’amatissima madre della DeGeneres, Elizabeth, che alla figlia ha dedicato un best seller «Dear, Ellen», diventando una attivista e un punto di riferimento per tutti i genitori Usa con un figlio gay. La storia con la Heche fece il giro del mondo anche dopo la scelta di Anne che abbandonò la compagna per sposarsi e avere una figlia.
Ellen dopo aver fatto coppia con la grande fotografa di Los Angeles, Alexandra Edison, da tre anni fa coppia con l’attrice australiana Portia De Rossi (interprete di «Ally McBeal»). Ma lei non ama molto il gossip anche se con il sottile umorismo che la contraddistingue dice sibillina: «Noi siamo quello che siamo, a prescindere da tutto ciò che dicono gli altri. Ma il pettegolezzo fa comunque parte della natura umana e anche noi a volte ne siamo conquistati».
Si interessa di cinema, «ma senza essere una fanatica». Dice: «E’ stato un anno di interpretazioni eccezionali, di grandi performance d’attori e di film socialmente importanti». Battute politiche nello show?
«No, non sono una persona, diciamo, politica, non ho mai usato il potere riflesso della notorietà per giocare su tanti tavoli. Ciò che mi interessa è l’arte, ciò che sempre mi affascina è il talento. E non mi piacciono nemmeno le provocazioni gratuite. Ho sempre creduto alla televisione come strumento che unisce il mio Paese. Certo, stavolta ho un compito più difficile: a volte mi scopro un po’ nervosa pensando che ogni latitudine dovrà accettarmi sul palcoscenico del Kodak». Ride: «In questi giorni sono anche sommersa da offerte di abiti degli stilisti e tutto mi chiedono se indosserò qualche vestito super elegante o uno dei miei tailleur chiari. Vedremo».
Per ora ha accettato per la rivista fashion «W» di apparire davvero glamour, con abiti bellissimi e super femminili. «E’ stato un gioco — dichiara — e ho abbastanza esperienza per reggere anche giochi diversi».

CON ANNE HECHE Nel 2000, dopo tre anni e mezzo, finisce la storia con Anne Heche dopo la scelta di Anne che abbandonò la compagna per sposarsi e avere una figlia
CON PORTIA DE ROSSI Ellen DeGeneres da tre anni fa coppia con l’attrice australiana Portia De Rossi, una delle protagoniste del telefilm «Ally McBeal»

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.