Dalla rassegna stampa Cinema

Un comitato contro la censura di «Salò»

Vietato a sorpresa a Zurigo, Salò o le 120 giornate di Sodoma, dovrebbe presto essere proiettato a Ginevra: un comitato contro la censura si è infatti costituito in Svizzera per protestare contro il divieto di opere quali l’ultimo film di Pier Paolo Pasolini. …

CINEMA Zurigo ha vietato la proiezione

Vietato a sorpresa a Zurigo, Salò o le 120 giornate di Sodoma, dovrebbe presto essere proiettato a Ginevra: un comitato contro la censura si è infatti costituito in Svizzera per protestare contro il divieto di opere quali l’ultimo film di Pier Paolo Pasolini. La pellicola avrebbe dovuto essere proiettata a Zurigo , ma è stata censurata dalla polizia locale che ha invocato un articolo del codice penale che proibisce la diffusione di pornografia violenta. «È incredibile che la polizia si arroghi il diritto d’essere critico d’arte», hanno affermato i promotori del nuovo comitato che hanno lanciato una petizione contro la censura e come «protesta simbolica» hanno programmato il film di Pasolini a Ginevra. La proiezione della pellicola era tra l’altro prevista nella chiesa riformata St. Jakob.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.