Dalla rassegna stampa Musica

Freddie Mercury, dvd e cd tributo

Oggi avrebbe 60 anni

Icona del mondo del rock, ammaliante e divo sul palco. Capace di stregare milioni di fan con un solo gesto. Il 5 settembre, Freddie Mercury, leader dei Queen, avrebbe compiuto 60 anni. Un Best Of, disponibile anche in versione speciale limitata con un bonus cd che include remix e rarità, raccoglie il meglio della produzione solista dell’artista. In vendita anche “Lover of Life, Singer of Songs”, oltre tre ore di materiale video in un doppio Dvd.

Nei due dvd sono contenuti videoclip, esibizioni dal vivo, interviste (compresa l’ultima rilasciata prima della sua scomparsa) e “The Untold Story”, un lungo documentario che ripercorre tutta la vita di Freddie Mercury, dalla sua nascita fino alla sua morte con contributi di parenti, amici, collaboratori e produttori.

In occasione della ricorrenza, dal sito www.loveroflifesingerofsongs.com si potrà partecipare all’operazione benefica Sponsor a Star. L’operazione consiste nell’acquisto virtuale di una stella a cui si potrà dare il proprio nome e sulla quale si potrà scrivere una dedica: tutto il ricavato verrà devoluto dal Mercury Phoenix Trust (la fondazione creata dai Queen e da Jim Beach, il loro storico manager, per la raccolta di fondi per la lotta all’AIDS) ad opere destinate all’aiuto di persone colpite dalla grave malattia.
Sponsor a Star verrà supportata in tutto il mondo dalle più grandi stelle della musica, del cinema e dello spettacolo.

FREDDIE MERCURY, TRA ECCESSI E TALENTO, UNA VITA PER LA MUSICA

Freddie Mercury (vero nome Farrokh Bulsara), nasce il 5 settembre 1946 a Stone Town nell’isola di Zanzibar, attualmente di proprietà della Tanzania. Britannico e di origine asiatica, Freddie studia a Panchagani (Bombay), presso la Saint Peter’s Boarding School, per poi trasferirsi in Inghilterra. Qui si iscrive poi all’Istituto d’Arte Ealing, laureandosi in arte e design. In questo periodo si cimenta seriamente nella musica stringendo amicizia con Tim Staffel, bassista e cantante degli Smile, con Roger Taylor alla batteria e Brian May alla chitarra. Conosce anche Cris Smith con il quale incomincia a scrivere canzoni. Termina gli studi nel giugno del ’69. Con Roger Taylor e Brian May decide di rimpiazzare Staffel e cambiare il nome del gruppo da Smile a quello ben più noto di Queen. Contemporaneamente Farrokh Bulsara decide di cambiar nome con Freddie Mercury in onore di Mercurio, il messaggero degli Dei. L’esigenza di un bassista porterà poi nel 1971 John Deacon a completare la formazione.

Sul palco, come nella vita dopotutto, Mercury si dimostra uno straordinario interprete pieno di drammatiche gestualità, un vero animale da palcoscenico. Tra i brani più famosi del gruppo che hanno fatto la storia della musica mondiale “We Are the Champions”, “Bohemian Rhapsody”, “Somebody to Love” (scritti da Mercury), “Radio Ga Ga” di Roger Taylor e “We Will Rock You” di Brian May. Freddie decide anche di intraprendere anche la carriera solista, senza abbandonare il gruppo. Così nel 1985 esce “Mr.Bad Guy”, nel disco brani di successo come “Made in heaven”. Nel 1987 esce “Barcelona”, duetto con la soprano Montserrat Caballé. Il cantante, poi, si è dimostrato sempre molto coraggioso nel vivere al sua identità, dichiarando più volte senza imbarazzi la sua omosessualità. Si ammalerà di Aids (contratta forse nel 1986) che lo porterà ad una scomparsa prematura il 24 novembre 1991 per polmonite.


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.