Dalla rassegna stampa Cinema

La noia delle svedesi chiude "Realtà diverse"

Palermo. Si chiude al Laboratorio del Centro storico di piazzetta Resuttano la rassegna cinematografica “Realtà diverse: come essere omosessuali e vivere felici” promossa dall´associazione omosessuale “Articolo Tre” …

Palermo. Si chiude al Laboratorio del Centro storico di piazzetta Resuttano la rassegna cinematografica “Realtà diverse: come essere omosessuali e vivere felici” promossa dall´associazione omosessuale “Articolo Tre” (telefono 347 0337472). Questa sera alle 21,30 “Fucking Amal”, regia di Lukas Moodysson, film svedese del 1998 (durata 89 minuti) con Rebecca Liljeberg, Alexandra Dahlstrom, Mathias Rust, Erica Carlson, Stefan Horberg, Josefin Nyberg. La trama: ad Amal, noiosissimo centro della provincia svedese, vive con la madre e la sorella, la bella Elin, quattordicenne insofferente molto ambita dai compagni di scuola che lei però disprezza. Elin passa il suo tempo cambiando spesso ragazzo (alimentando così le maldicenze sul suo conto), sognando rave party e progettando la fuga dalla «merdosissima Amal». Una sera finisce per caso alla triste festa di compleanno di Agnes, solitaria ragazza in costante stato di crisi che ha per unica amica una perfida ragazzina paraplegica. A complicare le cose ci sono il travagliato rapporto con i genitori e l´amore segreto per Elin, la quale a sua volta scoprirà di non poter rimanere indifferente.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.