Dalla rassegna stampa Cinema

Thatcher alcolizzata sulla Bbc I Tories indignati: «Un’ingiuria»

…È appena andato in onda The Line of Beauty , che descrive i «dissoluti anni Ottanta» e fa ballare il primo ministro con un deputato conservatore gay e pieno di cocaina…

Non è la prima volta che la Lady di Ferro viene derisa dagli sceneggiatori della rete tv
Scandalo per la fiction «Coup! » sul figlio dell’ex premier

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
LONDRA – Appollaiata su un divano durante un party mentre cerca di bloccare chiunque passi, chiedendo una generosa dose di whisky. È così che domani sera la Bbc presenterà Margaret Thatcher, oggi fragile ottantenne, ma dal 1979 al 1990 il primo ministro che segnò un’era sconfiggendo i sindacati, privatizzando le industrie, guidando il Paese in una guerra lontana ventimila miglia e contribuendo al crollo del Muro di Berlino. Una personalità tanto amata quanto detestata nel Regno Unito e che ora è al centro di uno scontro tra conservatori e dirigenti della tv.
La signora è solo una comparsa nello sceneggiato Coup! che racconta la vicenda del colpo di stato in Guinea Equatoriale progettato nel 2004 da un gruppo di avventurieri britannici con il coinvolgimento di Mark Thatcher, uno dei suoi due figli.
La scena della Thatcher sul divano si svolge a Città del Capo, nella villa di Mark. Dopo aver ingoiato una serie di bicchieri che l’hanno messa in stato di ubriachezza confidenziale, gli autori della fiction le fanno attaccare discorso con Simon Mann, ex ufficiale dei Sas che nella realtà era il capo dei mastini della guerra pronti al golpe nella nazione africana ricca di petrolio (e ora è in carcere nello Zimbabwe). Segue una lezione di politica estera thatcheriana: «Il problema del continente africano – e se ha un taccuino a portata di mano vorrà sicuramente prendere nota di quel che dico – è che ci sono troppi dittatori da operetta in giro… mi chiedo perché non si trovi nessuno che li sistemi come ho fatto io alle Falklands». Fine della partecipazione. Il resto del lavoro racconta di come Mark Thatcher, tanto spregiudicato quanto maneggione e idiota, dopo essere finito agli arresti domiciliari e aver ammesso di aver finanziato inconsapevolmente il piano, lasciò il Sudafrica prima che la Guinea facesse in tempo a chiederne l’estradizione.
Dopo essere stata a lungo ignorata, la Lady di Ferro è diventata fonte di inesauribile ispirazione per gli sceneggiatori della Bbc . O meglio, è tornata a essere un bersaglio. È appena andato in onda The Line of Beauty , che descrive i «dissoluti anni Ottanta» e fa ballare il primo ministro con un deputato conservatore gay e pieno di cocaina. Prima c’era stato Pinochet in Surrey , un altro ritrattino al vetriolo sull’amicizia con il vecchio generale cileno. E prima ancora la Bbc aveva prodotto una commedia su Jeffrey Archer, ex viceleader del partito conservatore, scrittore e spergiuro condannato a quattro anni di carcere. La Thatcher si esibiva in uno spogliarello sulla scrivania e amoreggiava con Archer, che la usava come alibi per nascondere una relazione con una prostituta.
Il gioco non piace affatto alla vecchia guardia Tory, convinta che si tratti di un complotto preelettorale della Bbc sinistrorsa. «Tutto questa tv spazzatura ha il deliberato intento di offendere. La Bbc ha sempre odiato la Thatcher», dice Lord Bell of Belgravia, ex consigliere . «Con queste caricature che nascondono la sua grandezza politica vogliono influenzare i ventenni cresciuti dopo l’era Thatcher e che presto saranno chiamati a votare», scrive il Daily Mail . Sir Bernard Ingham, ex segretario, denuncia la rappresentazione della gloriosa signora come semialcolizzata: «Non disprezzava un whisky and soda, ma posso assicurare di averla vista davvero raramente più che di semplice buon umore. La dipingono come una pazza per sminuire i suoi successi e far sembrare migliore Tony Blair». «Vigliacchi, l’attaccano ora che è malata», accusa Edwina Currie, ex ministro Tory.
Il premier laburista tace. Ma fa sapere che per la Iron Lady sono allo studio funerali di Stato. I primi per un non reale da quelli di Churchill nel 1965. Tace anche la Thatcher, non guarda la tv e fa gli scongiuri.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.