Dalla rassegna stampa Cinema

Cinema,"Brokeback Mountain" vince anche i Producers Guild Award

…Per 11 anni su 16, i vincitori di questo premio si sono poi aggiudicati la statuetta degli Academy Award per la miglior pellicola. . ..

LOS ANGELES (Reuters) – Ang Lee, il regista della storia d’amore fra cowboy gay di “Brokeback Mountain”, conferma il suo status di favorito alla gloria degli Oscar dopo che ieri ha vinto il premio per il miglior film dell’anno assegnato dalla Producers Guild of America.

Per 11 anni su 16, i vincitori di questo premio si sono poi aggiudicati la statuetta degli Academy Award per la miglior pellicola.

Lo scorso anno ci fu un’eccezione, con “The Aviator” che vinse il Producers Guild Award ma perse la corsa agli Oscar a favore di “Million Dollar Baby”.

Le nomination agli Oscar saranno annunciate il prossimo 31 gennaio e i vincitori saranno premiati il 5 marzo durante la 78esima cerimonia degli Academy Awards.

Gli altri concorrenti per il premio erano “Capote”, “Walk the Line”, “Good Night, and Good Luck” e “Crash”.

“Brokeback Mountain”, interpretato da Heath Ledger e Jake Gyllenhaal, lo scorso lunedì è stato premiato anche ai Golden Globe Awards con quattro riconoscimenti, compreso il miglior film drammatico e miglior regia per Lee, originario di Taiwan.

“Brokeback Mountain” fino ad ora ha incassato 42 milioni di dollari, ma deve ancora essere distribuito in alcuni paesi.

Gli altri premi assegnati dalla Producers Guild sono andati a “Wallace & Gromit: The Curse of the Were-Rabbit” per il miglior film di animazione dell’anno, e a “The Life and Death of Peter Sellers” dell’Hbo miglior film per la tv.

“Lost” della Abc è stato premiato come miglior serie tv e “Entourage” della Hbo come miglior commedia tv. Jeff Fager ha ricevuto il premio di produttore dell’anno per “60 minutes” della Cbs.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.