Dalla rassegna stampa Cinema

I cowboy da Oscar di Ang Lee: giovani, belli, innamorati e gay

… Da oggi gli spettatori italiani potranno scoprire il film più discusso degli ultimi mesi, «I segreti di Brokeback Mountain», il western omosessuale che ricorda le grandi storie d’amore della Hollywood anni ’40. . ..

(n. fal.) È il favorito aigli Oscar dopo il Leone d’oro a Venezia e i 4 Golden Globe. Da oggi gli spettatori italiani potranno scoprire il film più discusso degli ultimi mesi, «I segreti di Brokeback Mountain», il western omosessuale che ricorda le grandi storie d’amore della Hollywood anni ’40. Il cinese d’America Ang Lee racconta, dal libro di Annie Proulx, il rapporto che nasce nell’estate del 1963 a Brokeback Mountain nel Wyoming tra Ennis Delmar (Heath Ledger) e Jack Twist (Jake Gyllenhaal). Due giovanissimi diversissimi ma accomunati dalla necessità di fare i cowboy per guadagnarsi da vivere si trovano a dover badare a un gregge di 5.000 pecore sulla montagna lontana da tutto. L’isolamento e il doversi difendere (dalla natura – selvaggia, maestosa e crudele – e dal severo padrone) fa superare ai due l’iniziale distanza. La notte della scoperta reciproca è casuale, una tempesta li costringe insieme in tenda. Il fuoco tra loro è come su una miccia, lento e inesorabile, resiste alla fine dell’estate, alla separazione obbligata, al matrimonio di Ennis con Alma, la fidanzata di una vita, e a quello di Jack con la bella e sensuale figlia di un ricco venditore di macchine agricole del Texas. Si ritrovano dopo quattro anni: quello che era stato sbandata di una notte si è tramutato in amore. Per i gay non è ancora tempo di uscire allo scoperto, per questo i due scelgono di limitare i loro incontri a quattro week end l’anno di pesca in montagna. Ang Lee, regista tra i più versatili in circolazione, gira con delicatezza, valorizza gli interpreti e sa stare in equilibrio tra epica, western e romanzo d’appendice. Negli Usa l’hanno contestato gruppi religiosi perché mostra un amore assoluto senza badare all’omosessualità. In Europa ha fatto storcere la bocca a chi vorrebbe tenere il cinema gaylesbico in un genere con regole sue. Oggi escono anche due interessanti pellicole di ambientazione natalizia, l’agrodolce «La neve nel cuore» di Thomas Bezucha con ottimo cast (Diane Keaton, Claire Danes, Sarah Jessica Parker e Luke Wilson) e il candidato all’Oscar «Joyeux noël» del francese Christian Carion.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.