Dalla rassegna stampa Cinema

Memorie di Adriano, John Boorman parla del suo prossimo film

…non sarà una pellicola d’azione o il ‘solito’ peplum. Piuttosto lo immagino come un film assolutamente contemporaneo. . .

Il regista John Boorman, a Roma per ritirare il premio biennale Maestri del Cinema Filmcritica-Campidoglio dalle mani del collega Francesco Rosi, ha dichiarato che porterà presto sul grande schermo il romanzo di Marguerite Yourcenar, ‘Memorie di Adriano’, basato sulla vita del grande imperatore.
“Ma non sarà una pellicola d’azione o il ‘solito’ peplum. Piuttosto lo immagino come un film assolutamente contemporaneo e anche molto politico” ha spiegato il cineasta ai giornalisti presenti alla premiazione. “Cinque o sei anni fa il produttore italiano Enzo Peri, che detiene i diritti del libro, mi ha proposto di dirigere il film. Io avevo già letto, l’ho riletto e mi sono convinto che fosse impossibile trascriverlo in modo fedele al cinema dal momento che il romanzo è un’opera estremamente interiore, contemplativa. Proprio questa impossibilità mi ha portato a tentare questa sfida.
Poi, incalzato dalle domande, Boorman ha detto: “Non sappiamo ancora chi interpreterà il ruolo di Adriano, stiamo valutando la cosa accuratamente perché il film poggerà su di lui. La vita di Adriano è un esempio per i capi di stato contemporanei, per esempio Clinton tiene questo romanzo sul comodino accanto al letto. Adriano aveva un potere assoluto ma lo esercitava con intelligenza e moderazione, era un uomo straordinario, con un potere assoluto sul mondo, era un visionario, un poeta, la sua era una continua ricerca di pace, felicità, libertà di culto. ‘Memorie di Adriano’, nonostante sia ambientato nel passato, è un film intensamente politico.

da www.multiplayer.it

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.