Dalla rassegna stampa Cinema

Va di scena il film dei bitontini Tullio e Uva

…«Gli occhi di Stella» è il resoconto del ritorno a casa di un omosessuale dopo un lungo periodo di assenza. Alla fredda accoglienza riservata a lui e al suo compagno da parte della sua famiglia. . .

BITONTO – Domani, alle 19,30, presso la sala degli specchi del Palazzo Comunale si terrà la proiezione e la presentazione del cortometraggio «Gli occhi di Stella», dei bitontini Luigi Tullio e Pierfrancesco Uva. Interverranno tra gli altri il maestro Marco Vacca e la professoressa Gianna Sammati. «Gli occhi di Stella» è il resoconto del ritorno a casa di un omosessuale dopo un lungo periodo di assenza. Alla fredda accoglienza riservata a lui e al suo compagno da parte della sua famiglia, farà da contrappeso la freschezza e la totale assenza di pregiudizi della nipotina del protagonista, figlia della sorella. Sei gli interpreti: Giancarlo Montingelli (Giuseppe), Redouane Djellouol (il compagno), Daniela Mazzacane (la sorella), Titina Rossiello (la madre), Gaetano Lo Porto (il cognato) e la piccola Stella Lo Porto (la nipotina). Soggetto e sceneggiatura sono stati curati da Luigi Tullio, che si è inoltre occupato della regia insieme a PierFrancesco Uva; le musiche sono state composte dai «Retro» (Onofrio Panzarino, Nicola Vaccarelli, Francesco Anecchino); Laura Tullio è stata segretaria di edizione e aiuto regista; Lorenzo Zitoli ha curato il montaggio (e in più è stato l’operatore di camera); Sarah Vernice si è occupata della direzione della fotografia; la foto di scena sono di Sarah Vernice e di Gaetano Lo Porto.


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.