Dalla rassegna stampa Cinema

"IL COLORE DEL SILENZIO" DI RAFFAELE PISCITELLI

Informazioni del regista dalla cartella stampa del film

Il regista Raffaele Piscitelli , per poter portare sugli schermi una storia che avesse del veritiero , dopo varie ricerche , ha scelto di puntare su una verità silenziosa, il triangolo rosa, emblema della deportazione omosessuale nel periodo nazista (durante la seconda guerra mondiale).
Incuriosito dalle diverse e crude sfaccettature, ha pensato di parlarne in modo creativo grottesco come una sorta di rivelazione , sconosciuta alla maggior parte della gente , attraverso una compagnia teatrale che decide , in un periodo sociale disastroso, di mettere in scena con performance di straordinaria stravaganza , i momenti più salienti delle documentazioni storiche trovate in internet.
Da qui il progetto “Il colore del silenzio”, pretesto per sottolineare la mancata informazione e la nuova informazione sia sociale che individuale dell’essere.
Infatti nel film, prendono parte fatti come: la notte dei cristalli, la notte dei lunghi coltelli, l’amante (l’omosessualità mascherata di Hitler) il tutto per denunciare sconvolgenti azioni repressive nei confronti delle persone omosessuali di entrambi i sessi, per un trasporto nell’era di oggi dove i diritti di coppia omosessuale non vengono presi in considerazione, e da qui un parallelo con l’Europa a 60 anni dalla tragedia.

THE COLOUR OF SILENCE
BY
RAFFAELE PISCITELLI

NOTE OF THE DIRECTOR

The director Raffaele Piscitelli, in order take on the screen a true story, after various researches, chose to work on a silent truth: the pink triangle: symbol of the homosexual deportation and persecution (during the second world war).
Interested by the different aspects of the persecution, he decided to talk of it, in a creative and grotesque way, like a sort of revelation, unknown to the most of people, through out a theatrical company which decides, during a period of crisis, to show with extraordinary extravagance the main hits of the historical documentation found on internet.
This is the basis of “The colour of silence”, to underline the lack of information, and the new mass and individual information.
In the film takes place facts like the crystal night and long knifes night, the lover (hidden homosexuality of Hitler). Everything to declare the shocking repressive actions against homosexual people: men and women, and a connextion to the present time where the rights of homosexual couples are not recognised, showing the different laws in Europe about homosexual couples 60 years after the tragedy.

Grazie
Thanks
Raffaele Piscitelli

CONTATTI:
Tel. +39 02 29514646
Fax +39 02 29515480
cell. +39 348 711 58 70
e-mail [email protected]
sito www.vulcanoproduzioni.it

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.