Dalla rassegna stampa Cinema

Venezia canta vittoria «Mostra all'altezza»

Vinta la scommessa «Mostra sicura non mostra blindata»…

Vinta la scommessa «Mostra sicura non mostra blindata», soddisfatti gli albergatori che registrano anche quest’anno il tutto esaurito e nessun calo nemmeno alle biglietterie. Nonostante le battute sull’invasione di film con gli occhi a mandorla, il coreano Lady Vendetta è secondo nel gradimento del pubblico (classifica Daily Ciak) e persino le due sale che ospitano la rassegna sulla storia segreta del cinema asiatico stanno trovando cinefili che le riempiono, mediamente, per i due terzi. Al giro di boa di questa 62ma edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, il presidente della Biennale Croff può dichiararsi soddisfatto: «l’organizzazione sta andando bene, non ci sono troppe file nè ritardi nelle proiezioni e la sera il Lido è animato da tanti giovani». TOTO LEONEArrivati a quota dieci film dei venti in competizione, in testa per critica e pubblico (e persino per gli scommettitori di Snai) sembra essere indiscusso il film di George Clooney Good night, and good luck. Al secondo posto, per i critici, il film del maestro portoghese Manoel de Oliveira Espelho magico, un giudizio questo non condiviso dal pubblico che lo colloca quarto preferendogli l’ultima parte della trilogia della vendetta di Park Chan-wook, Lady Vendetta (film amato anche dai critici che gli danno un terzo posto). Il western gay di Ang Lee, Brokeback Mountain, piace a critica e pubblico, che gli assegnano, rispettivamente, il quinto ed il quarto posto. BIGLIETTERIAL’unica vera gatta da pelare sembra sia stato il Casanova di Lasse Hallstrom, su cui si sono concentrate anche le attese di una città che per mesi aveva fatto da set al film. Solo una quarantina di biglietti in vendita in Sala Grande – un migliaio di posti, dove far convivere invitati e pubblico pagante è sempre un gioco da equilibristi – un po’ meglio invece in Area Alice, dove qualcuno è riuscito ad aggiudicarsi il tagliando addirittura il giorno stesso. Biglietti disponibili e subito esauriti per la Sala Grande sia in prevendita che in vendita (ne viene sempre garantita una quota allo sportello anche nel giorno della proiezione) anche per Good night and good luck di Clooney e per Cinderella Man con Russel Crowe, mentre le altre prove più difficili in arrivo saranno quelle con i tre film italiani in concorso. La domanda del pubblico pagante sembra pressochè uguale rispetto allo scorso anno, dicono alle biglietterie. Per la due giorni di film cinesi restaurati alla Fondazione Cini, 461 spettatori; per la rassegna Storia segreta del cinema asiatico, in sala Volpi, la media di presenze è stimata in 100 spettatori sui 160 posti disponibili. ALBERGHISoddisfazione, in generale, ma anche in questo fine settimana che ha coinciso con la Regata Storica si trovava da dormire per tutte le fasce di prezzo. Con un caffè in piedi che all’Excelsior costa quattro euro, è un bel successo.


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.