Dalla rassegna stampa Cinema

Evilenko, psicopatico omicida nella Russia in disfacimento

…Le indagini di Lesiev, aiutato da uno psicanalista omosessuale ebreo Aron Richter (Ronald Pickup)…

L’attore Malcom McDowell protagonista di «Evilenko»
Fine Anni’80. Il magistrato russo Lesiev (Marton Csokas) è incaricato di condurre indagini, di scoprire l’identità di un omicida che, dal 1984, ha ucciso e divorato, dopo averli violentati, più di 50 fra bambini e adolescenti di ambo i sessi.
Lesiev è un comunista modello come il «mostro», che si cela dietro il sorriso deforme e lo sguardo magnetico di Evilenko (Malcom McDowell: straordinario), insegnante di storia e di letteratura russa in un orfanotrofio alla periferia di Mosca. Uno psicopatico, reso dalla malattia forte, astuto, inafferrabile… Le indagini di Lesiev, aiutato da uno psicanalista omosessuale ebreo Aron Richter (Ronald Pickup), sono narrate in «Evilenko», primo lungometraggio del cinquantatreenne giornalista, scrittore, attore cinematografico, sceneggiatore e produttore David Grieco, il quale ha trasferito in immagini il suo romanzo, edito anni fa da Bompiani e ripubblicato da Elleu Multimedia, «Il comunista che mangiava i bambini», ispirato alla figura e ai delitti dell’insegnante di scuola elementare, membro del Pcus, Cikatilo, arrestato nel 1992, processato e fucilato nel febbraio del 1994. Grieco ha portato sullo schermo una storia terribile e angosciante, descrivendo un viaggio in un mondo scomparso, ma presente nella stravolta umanità che ha partorito: «Evilenko» fotografa, attraverso la follia del protagonista, un paese, il cui sistema politico-sociale, fra gli Anni ’80 e ’90, è imploso, sfasciandosi e sbriciolando l’identità stessa dell’«homo sovieticus» («il mio film, la pazzia del protagonista sono una metafora del comunismo in rovina, che crolla», ha detto il regista). Ambientato in Ucraina, ben girato e ben interpretato (notevoli sono anche i contributi della fotografia di Fabio Zamarion e del commento musicale di Angelo Badalamenti), «Evilenko» non è un «horror film».
Non allinea scene raccapriccianti (i delitti sono suggeriti, alcune vittime sono riprese esanimi nei boschi), è costruito con competenza professionale come un racconto in cui si dispiegano i momenti e le tappe di una caccia al killer.
Achille Frezzato

EVILENKO
di David Grieco
con Malcom McDowell, Marton Csokas, Ronald Pickup.

Visualizza contenuti correlati


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.