Jake Gyllenhaal

Jake Gyllenhaal
Aggiungi ai preferiti
  • Data di nascita19/12/1980
  • Luogo di nascitaCalifornia/Los Angeles/USA

Jake Gyllenhaal

Giovane rappesentante della generazione degli ‘indy boys’, i giovani attori americani formatisi con il cinema indipendente, Jake Gillenhaal è nato e cresciuto a Los Angeles nel 1980.
Figlio d’arte, il papà è il regista Stephen Gyllenhaal (Felicity, I segreti di Twin Peaks), la madre la sceneggiatrice Naomi Foner, (nomination agli Oscar per “Vivere in fuga”)
. Fratello minore di tre anni di Maggie Gyllenhaal, anche lei attrice di successo, diventata molto famosa recentemente per il ruolo di protagonista in “Secretary”.
Pronipote del cacciatore e collezionista di farfalle della reale casa di Svezia, paese da cui prevengono i suoi antenati, (Gyllenhaal vuol dire ‘salone d’oro’). Jake si è diplomato nella scuola privata Harvard-Westlake, poi si è iscritto alla Stanford University, che ha lasciato due anni dopo.
La sua famiglia era solita fare le vacanze insieme alla famiglia dell’ex Presidente Clinton, di cui era molto amica.
Per questo al tempo dell’Università, Jake è stato sospettato di una storia con Chelsea, storia sempre smentita da parte sua, sostenendo trattarsi solo di sincera amicizia.

A differenza di molti colleghi, i quali affermano, nelle interviste, che essere figli d’arte non gli ha giovato, ma anzi, spesso, li ha ostacolati nella loro carriera, Jake non ha difficoltà ad ammettere che l’essere cresciuto in una famiglia di film-maker lo ha portato inevitabilmente a diventare attore, anzi lo ha aiutato a privileggiare questa sua aspirazione, e a rendersi conto che nella vita non avrebbe potuto fare nient’altro.

E’ appena un bambino (11 anni) quando ottiene una piccola parte nella divertente commedia “SCAPPO DALLA CITTA’- LA VITA, L’AMORE E LE VACCHE”, di Ron Underwood, con Billy Crystal, in cui nonostante la giovane età, dimostra subito le sue qualità di attore.
Nel 93, sotto la sapiente mano di papà Stephen, gira “UNA DONNA PERICOLOSA”, a fianco di Debra Winger e della sorella Maggie, in cui è un liceale adolescente e rockettaro.
Segue l’oscuro “UNA STRANA COPPIA DI SVITATI”, e subito dopo papà Stephen gli assegna un altro breve ruolo in “HOMEGROWN – I PIANTASOLDI”, su uno strano quartetto coltivatori di marijuana, con Billy Bob Thornton e con gli emergenti RYAN PHILLIPPE e Jon Bon Jovi.
Nel 1999 avviene l’atteso debutto come protagonista, gira infatti il bel “CIELO D’OTTOBRE”, di Joe Johnston, dal libro autobiografico di Homer Hickman, in cui è un figlio di minatori, scienziato in erba che, colpito dal volo dello Sputnik di Yuri Gagarin, decide di costruirsene uno in giardino e lanciarlo nel cosmo.
Due anni dopo, nel 2001, nel film cult di Richard Kelly, “DONNIE DARKO”,(approdato in Italia tre anni dopo l’uscita nelle sale americane), che segna un’altra importante tappa della sua incredibile, precoce carriera, è un ragazzo disturbato , venuto a conoscenza, da un coniglio gigante, che la terra ha solo 28 giorni di vita.
Nel successivo “BUBBLE BOY”, ancora del 2001 e inedito in Italia, è un ragazzo succube di una madre bigotta, privo del sistema immunitario e costretto a vivere in una bolla di plastica sterile, da cui ne esce solo per bloccare le nozze della ragazza amata.

Affinata la recitazione, diventato adulto e famoso, viene ingaggiato dall’indipendente Miguel Arteta per il film “THE GOOD GIRL”, nel quale, a fianco della futura signora Pitt, Jennifer Aniston, è un giovane commesso di un supermercato, disturbato mentalmente, lettore di Salinger, autoribattezzatosi Holden, che mette incinta la sfiorita collega sposata ad uno zoticone sterile.
A questo punto è pronto a reggere il confronto con i ‘grandi’, e nel 2002 recita accanto a DUSTIN HOFFMAN e SUSAN SARANDON, nel commovente “MOONLIGHT MILE – VOGLIA DI RICOMINCIARE”, in cui, come un consumato ed esperto interprete, non sfigura affatto accanto ai due ‘mostri sacri’, che nel film sono i suoceri mancati vicino ai quali, dopo l’uccisione della figlia, decide di rimanere, anche perchè deve difendere un suo segreto.
Nel 2004, lasciato per un momento i ruoli off, Jake si lancia nel mondo dei blockbuster, partecipando al kolossal hollywoodiano “THE DAY AFTER TOMORROW – L’ALBA DEL GIORNO DOPO”, dove interpreta il figlio del climatologo Jack Hall, un Dennis Quaid sempre puntuale, entrambi impegnati a sopravvivere alla glaciazione prossima ventura, nella quale entrerà la terra a causa dell’incauto comportamento degli uomini ai danni dell’ambiente.

Dopo il film di Emmerich, ha interpretato “PROOF”,accanto a GWYNETH PALTROW e Anthony Hopkins; basato su una piece teatrale americana, che narra di un professore morente, e della figlia con cui Jake ha una storia d’amore; e “BROCKEBACK MOUNTAIN”, una storia d’amore gay tra due cow boy che vedono la loro amicizia trasformarsi a poco a poco in passione. Al suo fianco HEATH LEDGER, un altro tra i giovani attori fra i più quotati della nuova generazione.
Un altro progetto che si appresta a portare a termine è il film “NAUTICA” di Stephen Hopkins, ancora con HEATH LEDGER come partner.

Fra i suoi hobby, un posto importante lo occupa la musica: ama i Pixies e i Radiohead, Bob Dylan e Bruce Springsteen, appassionato di lettura, fra i suoi scrittori preferiti cita spesso Dylan Thomas e Salinger.
Pur avendo interpretato un film commerciale, la sua preferenza resta sempre quella per i ruoli indipendenti, anche se il personaggio di Sam Hall l’ha soddisfatto perchè il film tende a responsabilizzare la gente su un tema fondamentale come l’ecologia.
E’ stato fidanzato con l’attrice Kristen Dunst, conosciuta tramite la sorella Maggie.
Nel 2002 ha recitato in teatro a Londra ‘This is Our Youth’, una produzione di Laurence Boswell.

(da www.filmscoop.it)

Jake Gyllenhaal è presente in queste opere:

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.