... il cinema che ti libera
User:
Pasw:
Ricorda utente
> per registrarsi
> dimenticata psw?

NEWS REDAZIONALI
info dal mondo del cinema LGBT e dintorni

Vedi anche:
Rass. stampa quotidiana
Il meglio della Rassegna Stampa
Cronologia eventi
Video resistenti
pubblicità
Precedenti Fine
28/05/2016
LA SESTA EDIZIONE DEL SICILIA QUEER FILMFEST
Dal 29 maggio al 5 giugno a Palermo il festival ospita personaggi di fama internazionale come la regista Valérie Donzelli, l'attrice Dominique Sanda e il regista Lionel Baier. Per la prima volta il concorso lungometraggi "Nuove Visioni". La SIAE tra gli sponsor.
(Visite: 214)
24/05/2016
LA PRIMA EDIZIONE DEI "DIVERSITY MEDIA AWARD"
UNA GRANDE CENA DI GALA (MERITAVA LA PRIMA SERATA SU RAI UNO) CON TANTI ILLUSTRI PERSONAGGI, CONDOTTA EGREGIAMENTE DA FABIO CANINO E SYRIA
(Visite: 240)
22/05/2016
PER LA PRIMA VOLTA UN DOCUMENTARIO VINCE LA QUEER PALM
Vince come lungometraggio "Les vies de Thérèse" di Sébastien Lifshitz e come corto "Gabber Lover" di Anna Cazenave-Caldwell, due opere centrate su figure di donne esemplari
(Visite: 745)
09/05/2016
I FILM DEL 31MO TGLFF
VISTI E RECENSITI PER CINEMAGAY.IT DALLO SCRITTORE E CRITICO VINCENZO PATANÈ - I VINCITORI
(Visite: 900)
08/05/2016
UNA GIORNATA DI OTTIMI FILM ED EVENTI AL TGLFF
Tra i quali l'italiano Bullied to Death di Giovanni Coda e il bellissimo 'Thèo et Hugo dans le meme bateau' di Olivier Ducastel e Jacques Martineau. Applauditissima Veronica Pivetti.
(Visite: 423)
07/05/2016
LA GIORNATA DEL TGLFF DEDICATA ALLA TUNISIA
L'evento principale della terza giornata del festival è stato il focus 'Tunisia: quale primavera ?' che ha preceduto la proiezione dei film Boulitik di Walid Tayaa e Face à la mer di Sabry Bouzid
(Visite: 140)
06/05/2016
SECONDA GIORNATA AL TORINO GAY LESBIAN FILM FESTIVAL
Film, doc e il ricordo di Alfredo Cohen
(Visite: 263)
05/05/2016
RESOCONTO DELLA SERATA INAUGURALE DEL TORINO GAY LESBIAN FILM FESTIVAL
Ottima accoglienza dell'anteprima di "Stonewall" da oggi nelle sale
(Visite: 153)
04/05/2016
A GENOVA LA PRIMA EDIZIONE DEL "LIFE FESTIVAL"
Dal 9 al 15 maggio un festival che unisce le diverse forme d'arte performativa che caratterizzano la cultura LGBT
(Visite: 77)
04/05/2016
PARTE OGGI IL 31MO TGLFF - "QUESTI FILM CHE CONTINUANO ANCORA A CAMBIARCI LA VITA"
LE PAGINE DE 'LA STAMPA' CHE RACCONTANO IL TORINO GAY E LESBIAN FILM FESTIVAL ATTRAVERSO I SUOI PROTAGONISTI
(Visite: 147)
21/04/2016
IL DIRETTORE GIOVANNI MINERBA E LO SCRITTORE ALESSANDRO GOLINELLI PRESENTANO LA 31MA EDIZIONE DEL TGLFF
I FILM DEL CONCORSO LUNGOMETRAGGI
(Visite: 664)
19/04/2016
UN FILM CON TEMATICHE GAY VINCE IL MASSIMO PREMIO AI DAVID DI DONATELLO 2016
A sorpresa, ma secondo noi meritatamente, vince l'oscar italiano 2016 "Perfetti sconosciuti"di Paolo Genovese che porta a casa anche il premio come miglior sceneggiatura.
(Visite: 283)
14/04/2016
IVAN CATTANEO E BRUNO CASINI CI PARLANO DEL MONDO GAY DAGLI ANNI '70 AD OGGI
L'occasione è stata la presentazione a Milano del libro: Sex and the World. Viaggi gay e rock'nroll (Zona Editrice) di Bruno Casini
(Visite: 360)
12/04/2016
ANCHE A L'AQUILA UN FESTIVAL DI CINEMA LGBT
"per coniugare cultura, apertura sociale e diritti civili... Un bene prezioso per la nostra città"
(Visite: 214)
06/04/2016
PRESENTIAMO L'ULTIMO LIBRO DI MATTIA MORRETTA: "TRACCE VIVE - RESTAURI DI VITE DIVERSE"
Accattivanti esperienze di viaggi reali e ideali, seguendo le orme di personaggi esemplari vissuti nei secoli XIX e XX
(Visite: 356)
05/04/2016
"UN BACIO" UN FILM UTILE E NECESSARIO
Secondo lungometraggio di Ivan Cotroneo che denuncia con efficacia la violenza omofobica ancora presente nella nostra società
(Visite: 204)
29/03/2016
ANTEPRIMA AL TRIBECA FILM FESTIVAL DI "KING COBRA", ENNESIMO FILM CON JAMES FRANCO IN UN RUOLO GAY
Scritto e diretto da Justin Kelly, qui alla sua seconda regia dopo l'ottimo "I Am Michael" con James Franco anche tra i produttori
(Visite: 564)
21/03/2016
"I FRUTTI ACERBI - LORD BYRON, GLI AMORI & IL SESSO" DI VINCENZO PATANÈ
Un ampio saggio, che si legge come un romanzo, dove per la prima volta si raccontano in dettaglio la vita intima e le storie omosessuali del grande poeta inglese
(Visite: 618)
13/03/2016
CAROL O IL PREZZO DELLA LIBERTÀ D'AMARE
"A noi bastava l'amore / tutto il resto poteva mancare"
(Visite: 725)
10/03/2016
A CAGLIARI LA SECONDA EDIZIONE DI "LE LESBICHE SI RACCONTANO"
Dopo una prima edizione, che ha suscitato interesse ed entusiasmo, riproponiamo l'appuntamento in una veste ancora più inclusiva e coinvolgente, nell'ottica di proseguire il percorso avviato e approfondire tematiche tanto sentite quanto poco dibattute.
(Visite: 372)
Precedenti Fine
Condividi
 
09/06/2010 - Redazione -
"L'UOMO DELLA MIA VITA", UN DVD IMPERDIBILE
Quasi a sorpresa è uscito in versione italiana distribuito dalla BIM, con un dvd che a vederlo sembra un BlueRay, un raffinato film francese che ci aveva affascinati al festival gay di Torino. Un gay velato e un gay dichiarato ed orgoglioso s'incontrano e scontrano fino a sconvolgere le rispettive vite.

E' uscito, un po' in sordina, in DVD con audio italiano prodotto e distribuito dalla Bim, l'intenso e poetico film di Zabou Breitman, "L'uomo della mia vita" (L'homme de sa vie) presentato con successo al 22mo Festival gay di Torino. La regista francese Zabou Breitman è attualmente impegnata a girare un film, "No et Moi" con lo stesso protagonista Bernard Campan e lei stessa nel ruolo dei genitori di una ragazza 13enne che vuole prendersi cura di una ragazza senza tetto poco più adulta di lei. Sembra strano, ma solo apparentemente, che delle registe o autrici donna, vedi "Brokeback Mountain", ma anche "Humpday" attualmente nelle nostre sale, sappiano confezionare delle storie gay così intense e profonde.
"L'uomo della mia vita" è un incantevole e delicato film, molto francese, sull'inatteso coming out di un uomo che sembrava felicemente sposato con figli (ma la prima scena del film, che ci mostra moglie e marito a letto, lascia già intuire alcune difficoltà 'fisiche' dell'uomo) e che s'innamora perdutamente di un altro uomo, gay dichiarato ed orgoglioso. Non aspettatevi comunque scene hot gay, alla regista interessa di più mostrarci i cambiamenti dell'anima, e per questo bastano brevi e illuminanti flash come quando Frédéric (l'uomo sposato) appoggerà lievemente il capo sul collo di Hugo che lo sta trasportando in spalla perché ha un piede lussato, oppure come nella scena clou del film quando i due uomini si dichiarano tutto il loro amore davanti alla discoteca gay dicendosi solamente "Perché sei venuto qui? Devi dirmi qualcosa?" "Tu stai partendo..." e i loro corpi si avvicinano lentamente fino ad appoggiare le rispettive fronti.

L'uomo di cui Frédéric s'innamora è Hugo, un nuovo vicino di casa nella loro residenza di vacanza nella bellissima Provenza. Hugo, invitato a cena con tutto l'ampio nucleo famigliare di Frédéric, si presenta subito come gay, anzi come checca (pur essendo assai macho), ammutolendo un po' tutti, che però resteranno affascinati dalla sua franchezza e naturalezza. Hugo, nella sua piscina (sembra quasi uno specchio d'acqua naturale), fa ogni giorno il bagno completamente nudo, e nella sua casa ospita spesso dei giovani gay che abborda in un vicino locale. La scena in cui ne mostrerà uno a Frédéric, che lo vede guardando un soffitto di vetro trasparente, sopra al quale giace completamente nudo e accovacciato un bel giovane biondo, è da incorniciare in un quadro.

I due uomini appaiono quindi lontanissimi sia nello stile di vita che nella mentalità: uno crede nei valori famigliari ai quali ha, più o meno inconsapevolmente, sacrificato tutto (anche la sua vera natura), l'altro non crede né nella famiglia (il padre lo cacciò di casa appena si dichiarò gay) né nell'amore, preferendo cambiare spesso il partner. L'incontro-scontro tra queste due emblematiche figure sarà così sottilmente intenso e profondo da scardinare le vite di entrambi. Come un forte vento, che per tutto il film vediamo muovere le tende di casa, vedremo spazzare via i fondamenti che ognuno di loro si era costruito nella vita.

Assai intrigante la trovata registica di intervallare i vari momenti del film con scene spezzettate del loro primo incontro (dopo la cena col parentado) che li ha visti confrontarsi per tutta la notte, seduti davanti alla casa sotto la luce delle lampanarie, parlando di ideali, sentimenti, desideri, aspirazioni, ecc. In fondo il loro è stato un amore a prima vista, e già alla fine di quella notte, quando Hugo lo saluta facendogli capire di essere rimasto turbato, il loro destino è segnato. Ma il percorso non sarà facile per nessuno dei due, ed entrambi dovranno trovare la forza di cambiare le rispettive abitudini e stili di vita.

Il film, tutto costruito sulla quotidianità, si avvale di bucolici paesaggi che portano in vacanza anche lo spettatore, e di un tris di attori formidabili, capaci di comunicarci i loro sentimenti più profondi anche solo con leggeri movimenti del viso (quando Hugo fa visita a Frédéric per sapere come stava con la caviglia lussata e subito parte per il lavoro, Frédéric lo saluta solo con un lieve sorriso di soddisfazione che dice più di mille parole).

Grazie alla Bim che ha salvato questo bellissimo e poetico film dall'oblio, offrendoci un dvd in italiano dalle immagini perfette. Molti altri film presentati nei festival lgbt aspettano di essere pubblicati in dvd, proseguendo l'interrotta esperienza dell'encomiabile serie queer della Dolmen promossa da Giampaolo Marzi. In questi giorni attendiamo notizie sul nuovo catalogo Queer Frame della Atlantide gestito da Cosimo Santoro (I primi titoli sono già presenti sul sito www.atlantideentertainment.com




La copertina del dvd italiano:

Commenti:

09/06/2010 20:57:17 utente: Mar
Sul sito della casa di distribuzione Atlantide c'è il catalogo dei film queer, di alcuni c'è già la data di uscita in Italia! Anche se sicuramente saranno pochissimi gli esercenti dei cinema che li proietteranno, bisogna fare i complimenti e lodare questa nuova casa di distribuzione che ci permetterà di vedere dei film 'fantasma'.. E magari poi usciranno pure in dvd! Ci voleva proprio, complimenti a chi l'ha creata!
 

Inserisci commento (solo utenti registrati e loggati - per registrarsi) :

(4696)

~~~ pubblicità ~~~

LEGENDA
Cliccare sul titolo o sulla locandina per vedere la scheda del film dove potete votare o inserire un vostro commento
TENDENZA: G= film con qualche rifer.to Gay ; GG= con una storia Gay ; GGG= completamente Gay ; GGGG= cult Gay
Lo stesso per: L= Lesbico ; T= Trans ; Q= Queer, misto LGBT
CRITICA: = scarso ; = interessante ; = ottimo ; = capolavoro
E' consentita la riproduzione del materiale originale del sito, purchè ne venga citata la fonte e l'autore
CHI SIAMO - PER BUGS, SUGGERIMENTI, CORREZIONI O COLLABORAZIONI SCRIVI AL WEBMASTER