... il cinema che ti libera
Username:
Password:
Ricorda utente
> per registrarsi
> dimenticata psw?

NEWS REDAZIONALI
info dal mondo del cinema LGBT e dintorni

Vedi anche:
Rass. stampa quotidiana
Il meglio della Rassegna Stampa
Cronologia eventi
Video resistenti
pubblicità
Precedenti Fine
25/05/2015
I FILM A TEMATICA (E NO) VINCITORI A CANNES 2015
La Queer Palm assegnata, praticamente senza concorrenza, al bellissimo "Carol" di Todd Hayes
(Visite: 158)
21/05/2015
DA 24 AL 31 MAGGIO LA QUINTA EDIZIONE DEL SICILIA QUEER FESTIVAL
In pochi anni diventato uno dei festival gay più importanti, con diverse anteprime, il concorso internazionale cortometraggi, diversi ospiti e tante iniziative
(Visite: 350)
21/05/2015
"NOI CI SIAMO, CON FRANCA, A MILANO"
evento organizzato da Paolo Rumi per festeggiare Franca Valeri e il Festival MIX Milano al Teatro San Babila prima della Prima de 'Il cambio dei cavalli' di Franca Valeri. Milano 19 maggio 2015.
(Visite: 113)
12/05/2015
LA SESTA QUEER PALM
Inizia domani il Festival di Cannes, dove, come alla Berlinale e alla Mostra di Venezia, abbiamo un premio ufficiale riservato ai film con riferimenti gay. Tutti i titoli in concorso
(Visite: 411)
08/05/2015
L'11MA RASSEGNA DI CINEMA LGBT "QUASI NIENTE"
I film, selezionati dal curatore Stefano Ghelfi, sono tutti imperdibili.
(Visite: 356)
05/05/2015
A BERGAMO DAL 13 AL 17 MAGGIO LA SECONDA EDIZIONE DI "ORLANDO", RASSEGNA DI CINEMA E CULTURA LGBT
Un viaggio nel mondo delle rappresentazioni delle identità di genere e degli orientamenti sessuali.
(Visite: 173)
03/05/2015
I VINCITORI DEL 30° – TORINO GAY & LESBIAN FILM FESTIVAL
Il premio Ottavio Mai per il miglior lungometraggio è stato vinto da "Gardenia – Bevor der letzte Vorhang fallt"
(Visite: 452)
30/04/2015
DAL 30° TGLFF
La serata inaugurale e il film di apertura - I film della seconda e terza giornata
(Visite: 358)
28/04/2015
LA CAMPAGNA RACCOLTA FONDI PER LA SOPRAVVIVENZA DEL FESTIVAL MIX DI MILANO
MILANO NOI CI SIAMO! ALL OR NOTHING?
(Visite: 230)
22/04/2015
IL TGLFF OMAGGIA IL REGISTA AMOS GUTTMAN, PRIMO IN ISRAELE A PARLARE DI OMOSESSUALITA'
Saranno presentati tre suoi film: Drifting, Amazing Grace e Bar 51. Breve biografia del regista.
(Visite: 301)
18/04/2015
DAL 29 APRILE AL 4 MAGGIO 2015 LA 30MA EDIZIONE DEL TORINO GAY & LESBIAN FILM FESTIVAL
Un traguardo importante non solo per il cinema gay (che non ci fanno vedere altrove) ma per tutta la società italiana (che impara a conoscersi meglio)
(Visite: 495)
17/04/2015
"THE CIRCLE" ARRIVA IN ITALIA DAL 23 APRILE
film scelto dalla Svizzera per la corsa agli Oscar e a i Golden Globe.
(Visite: 596)
31/03/2015
I GRANDI EVENTI 2015 NEL CARTELLONE DEL FESTIVAL GAY DI TORINO
ll 30mo TGLFF nel palinsesto di EXPO TO 2015, Torino 2015 - Capitale europea dello sport e Torino incontra Berlino
(Visite: 489)
24/03/2015
VOTATE LA COPPIA OMO PREFERITA
Abbiamo messo in gara 16 coppie omo di fama internazionale, tutte impegnate nella difesa dei diritti gay
(Visite: 660)
14/03/2015
SEGNALIAMO DUE IMPORTANTI LIBRI IN CORSO DI PUBBLICAZIONE: "VACCHE AMICHE" DI ALDO BUSI E "SEX AND THE WORLD - VIAGGI GAY E ROCK’N ROLL" DI BRUNO CASINI
Il libro di Aldo Busi è una "autobiografia non autorizzata" mentre quello di Bruno Casini, co-fondatore del Florence Queer Festival", ci racconta 25 anni di viaggi arcobaleno
(Visite: 477)
13/03/2015
CI HA LASCIATI RICHARD GLATZER, AUTORE COL MARITO DI "STILL ALICE" E DI ALTRI FILM GAY COME FLUFFER E LA QUINCEANERA
Compagno da 20 anni di Wash Westmoreland, che ha sposato nel 2013, è stato un esempio di coerenza e di determinazione sia nel lavoro che nella battaglia per i diritti degli omosessuali
(Visite: 317)
11/03/2015
AL "BERGAMO FILM MEETING" LA PROIEZIONE SPECIALE DI "IL FUNZIONARO NUDO" DI JACK GOLD (1975)
Un classico del cinema gay presentato sul catalogo del Festival dal critico Sandro Avanzo
(Visite: 286)
09/03/2015
"UNA NUOVA AMICA" DEL REGISTA GAY FRANCOIS OZON DAL 19 MARZO NELLE SALE
Un film sull'identità sessuale e sul travestitismo, dove più del genere conta la libertà d'amare
(Visite: 662)
07/03/2015
ANNUNCIATI I VINCITORI DEI DORIAN AWARDS 2015
Gli annuali premi dei giornalisti LGBT americani
(Visite: 273)
03/03/2015
"L’AMORE CHE OSA PRONUNCIARE IL SUO NOME" TEATRO QUEER AL CASSERO DI BOLOGNA
Quattro appuntamenti con l’iper contemporaneo, quattro sguardi che indagano territori non normalizzati, quattro voci che osano pronunciare il proprio nome.
(Visite: 220)
Precedenti Fine
Condividi
 
07/06/2010 - Redazione -
HUMPDAY - UN MERCOLEDÌ DA SBALLO
Non perdetevi questo piccolo gioiello del cinema indipendente americano, premiato al Sundance e in vari altri festival, che racconta di un difficile e originale coming out.

Peccato che questo delizioso e divertente (ma nono solo) film, "Humpday - Un mercoledì da sballo", abbia avuto una distribuzione (solo 13 sale) e una campagna pubblicitaria ridotte all'osso, tanto che il film non entra nemmeno nel box office dei primi 20 titoli di questo weekend. Peccato, perché questo piccolo e indipendente film, meritava molto di più, sia per una splendida prova d'attori (a noi sconosciuti), sia per una storia che è solo apparentemente assurda e che nella sua stravaganza (due etero che vogliono interpretare un porno gay) mira a denudare più che i corpi le anime dei diversi protagonisti. I protagonisti sono essenzialmente tre, due amici per la pelle al tempo del college, Ben (Mark Duplass) e Andrew (Joshua Leonard), e l'attuale moglie di Ben, Anna (Alycia Delmore).

Dai tempi del college i due amici hanno preso strade completamente diverse, Andrew non si è ancora sposato e fa l'artista nomade, girovagando da una comunità hippy all'altra. Nel mezzo di una notte bussa alla porta di Ben, che, nonostante le perplessità della moglie Anna, lo accoglie con entusiasmo e accetta di ospitarlo per qualche giorno nella loro casa. Inizia da qui una spietata vivisezione di questa grande amicizia, con l'obiettivo di catturarne l'intima motivazione, che, alla luce della nostra esperienza gay, non potrebbe essere altra che una velata pulsione omosessuale. Naturalmente non da parte di entrambi, perché allora la scintilla avrebbe fatto esplodere le cose molto tempo prima. Il problema deve essere solo di uno dei due amici. Ma quale? Quando i due amici si recano una sera ad una festa “dionisiaca” a casa di alcuni amici artisti di Andrew, dove vediamo una curiosa (ma onesta) coppia lesbica, e uomini che si accarezzano sui divani, l'idea di partecipare ad un festival del cinema porno per dilettanti parte da Andrew, che trova anche il tema del film: due etero, sia registi che attori di un porno gay. Stranamente Ben, felicemente sposato (ma spesso le sue batterie sono scariche con conseguente delusione della moglie), accetta la sfida.

Noi siamo da capo: chi è il gay velato? quello che frequenta ambienti e amicizie particolari e vuole sperimentare il sesso gay, cioè Andrew, o il marito con qualche problema nei rapporti coniugali (e che ripete troppe volte 'ti amo' alla mogliettina focosa)?
Poi però veniamo a conoscere la strana storia di uno dei due che confessa all'altro di essere stato una volta così preso da un commesso di un negozio di video tanto da sorbirsi tutti i noiosissimi film che gli proponeva e tanto da sognarsi di notte le sue pelosissime 'palle'. Da questo momento tutto sembra cambiare. Il gioco del film porno gay potrebbe rivelarsi la prova del nove per un'identità repressa. Una volta stabiliti i ruoli, attivo e passivo, l'amico etero sopporterà di essere penetrato dall'amico che invece non è più etero, cambiando così le regole del gioco?

Da questo momento il film diventa l'originale coming out di un omosessuale velato che solo con l'aiuto dell'amico amato, potrebbe finalmente trovare la forza e il coraggio di svelarsi.
Non possiamo dirvi di più per non togliervi il piacere della sorpresa. Alla fine il film si rivela un film gay al 100%, solo apparentemente divertente, con una storia che oggi può appartenere ancora solo a uomini di mezz'età, che si vedono circondati da giovanissimi gay e lesbiche realizzati, ma che portano ancora dentro di loro il fardello di una pesante e ormai anacronistica omofobia interiorizzata.

Bravissima la giovane regista, già al suo terzo lungometraggio, che dichiara di essere sempre rimasta "affascinata dai problemi dell'identità sessuale e da quanto possano essere rigidi o fluidi". "La grande sfida del film", dichiara la regista, "è stata quella di ancorare la sua trama altamente concettuale nel realismo eccessivo, affinché il pubblico potesse credere che sarebbe davvero possibile per questi personaggi vivere un weekend così assurdo. Per riuscirci, il passato e i rapporti dei personaggi dovevano essere ben sviluppati, di conseguenza il film tocca altre tematiche: i limiti dell’intimità nell’amicizia tra maschi, il modo in cui il proprio mostrarsi può cambiare in presenza di persone diverse, che cosa possa provocare una crisi d’identità, mostrandoci la nostra vita allo specchio, costringendoci a fare un bilancio della nostra situazione e facendoci chiedere se avremmo potuto essere diversi… ".



La locandina del film:

Commenti:

09/06/2010 20.58.08 utente: Mar
Spero che almeno uscirà in DVD!
 

Inserisci commento (solo utenti registrati e loggati - per registrarsi) :

(2544)

~~~ pubblicità ~~~

LEGENDA
Cliccare sul titolo o sulla locandina per vedere la scheda del film dove potete votare o inserire un vostro commento
TENDENZA: G= film con qualche rifer.to Gay ; GG= con una storia Gay ; GGG= completamente Gay ; GGGG= cult Gay
Lo stesso per: L= Lesbico ; T= Trans ; Q= Queer, misto LGBT
CRITICA: = scarso ; = interessante ; = ottimo ; = capolavoro
E' consentita la riproduzione del materiale originale del sito, purchè ne venga citata la fonte e l'autore
CHI SIAMO - PER BUGS, SUGGERIMENTI, CORREZIONI O COLLABORAZIONI SCRIVI AL WEBMASTER