... il cinema che ti libera
Username:
Password:
Ricorda utente
> per registrarsi
> dimenticata psw?

NEWS REDAZIONALI
info dal mondo del cinema LGBT e dintorni

Vedi anche:
Rass. stampa quotidiana
Il meglio della Rassegna Stampa
Cronologia eventi
Video resistenti
pubblicità
Precedenti Fine
24/01/2015
ANCHE GENOVA HA LA SUA RASSEGNA DI TEATRO LGBT
Intitolata "Occhiali d'oro" presenta quattro spettacoli sul tema dell'omosessualità dal 29 gennaio al 16 aprile
(Visite: 136)
20/01/2015
TUTTI I FILM CON RIFERIMENTI LGBT AL SUNDANCE 2015
Fiction, doc e corti in anteprima mondiale al più prestigioso festival del cinema indipendente internazionale
(Visite: 218)
18/01/2015
L'INIMITABILE GIOGO DEL DOLORE
Lo scrittore Mattia Morretta ci regala una personale ed interessante analisi sul messaggio che Turing e il film "The Imitation game" possono trasmetterci oggi
(Visite: 800)
16/01/2015
"THE IMITATION GAME" OTTIENE OTTO CANDIDATURE AGLI OSCAR 2015
"Birdman", sui nostri schermi dal 5 febbraio, ne ottiene nove, il maggior numero.
(Visite: 122)
12/01/2015
GOLDEN GLOBES 2015: MATT BOMER VINCE PER "THE NORMAL HEART" E JEFFRY TAMBOR PER "TRANSPARENT", PRIMA SERIE AMAZON
Ci consolano per "The Imitation Game" e "Pride", completamente ignorati
(Visite: 383)
05/01/2015
VIP 2014
L'elenco dei personaggi italiani più gay-friendly del 2014. Al primo posto i sindaci che hanno lottato per i matrimoni gay
(Visite: 824)
01/01/2015
I PIU' SIGNIFICATIVI COMING OUT DEL 2014
In maggioranza dal mondo dello spettacolo ma con qualche sorpresa anche nelle istituzioni politiche (naturalmente non italiane)
(Visite: 441)
29/12/2014
"THE IMITATION GAME" DAL 1 GENNAIO NELLE SALE
Raro esempio di film commerciale, acclamato dalla critica, ed assolutamente onesto con l'omosessualità del protagonista.
(Visite: 610)
24/12/2014
LA CLASSIFICA DEI PREMI E DELLE CANDIDATURE OTTENUTI DAI FILM E DALLE SERIE TV CON RIFERIMENTI LGBT
E' iniziata la stagione dei bilanci e delle classifiche di fine anno. Una breve sintesi dei premi che ci condurranno agli OSCAR - IN PROGRESS
(Visite: 483)
12/12/2014
AIUTIAMO LA REALIZZAZIONE DI UNA SERIE WEB SUI MATRIMONI GAY (CHE IN ITALIA NON ESISTONO ANCORA)
"Lista di nozze" è la webserie per tutti coloro che vogliono ancora sposarsi e metter sù famiglia. Ma per la nostra società non tutte le coppie sono uguali e godono degli stessi diritti: ce ne sono alcune meno uguali di altre…
(Visite: 255)
09/12/2014
AL VIA LA SETTIMA EDIZIONE DI "OMOVIES", IL PRIMO FESTIVAL DI CINEMA GAY DEL SUD ITALIA
Con più di 200 titoli selezionati tra lunghi e corti, diversi ospiti, workshop, dibattiti, party ed una giuria altamente qualificata.
(Visite: 474)
09/12/2014
"PRIDE", SUI NOSTRI SCHERMI DA GIOVEDI 11 DIC, VINCE COME MIGLIOR FILM AGLI OSCAR DEL CINEMA INDIPENDENTE BRITANNICO
Guadagnando anche il premio per il miglior attore e attrice non protagonisti. La rivista Variety premia Benedict Cumberbatch per il film "The Imitation Game"
(Visite: 669)
07/12/2014
PUBBLICATO IL TRAILER DELLA SECONDA STAGIONE DI "LOOKING"
Promossi a personaggi fissi gli attori Russell Tovey, Lauren Weedman e Raúl Castillo
(Visite: 543)
06/12/2014
ANCHE IL SALENTO HA IL SUO FESTIVAL DEL CINEMA GAY
Parte oggi e prosegue per tre giorni la ricca manifestazione di cinema LGBT con incontri, dibattiti, laboratori, libri, ecc.
(Visite: 199)
01/12/2014
DAL 4 DICEMBRE NELLE SALE "MOMMY", IL CAPOLAVORO DEL REGISTA GAY XAVIER DOLAN
Una storia famigliare ai margini della società, un difficile rapporto madre e figlio in cerca di risoluzione
(Visite: 575)
28/11/2014
IL CINEMA GAY AL TORINO FILM FESTIVAL
Visto e commentato per noi dal critico Sandro Avanzo. Sidse Babett Knudsen, la protagonista di "The duke of Burgundy" (foto a lato) vince come miglior attrice
(Visite: 631)
26/11/2014
PRESENTATO AL FLORENCE QUEER FESTIVAL IL DOC "MENOPAUSA RIBELLE" DI ADELE TULLI
Ritratto di Thérèse Clerc, una donna femminista che a 85 anni ha aperto a Montreuil nei pressi di Parigi la Maison des Babayagas - Riportiamo l'intervento della protagonista del documentario Terese Clerc:
(Visite: 191)
22/11/2014
12° FLORENCE QUEER FESTIVAL
Video, resoconti e recensioni dal Festival gay fiorentino
(Visite: 470)
21/11/2014
E' MORTO MIKE NICHOLS, UN AUTORE CHE HA PORTATO LE TEMATICHE GAY NEL MAINSTREAM
Con opere come "Piume di struzzo" e "Angels in America" ha avvicinato il grande pubblico alle nostre problematiche
(Visite: 342)
18/11/2014
IL FALLIMENTO ANNUNCIATO DI "DIRTY SEXY COMICS"
"La storia dei fumetti erotici gay è la storia dei diritti civili gay..."
(Visite: 318)
Precedenti Fine
Condividi
 
07/06/2010 - Redazione -
HUMPDAY - UN MERCOLEDÌ DA SBALLO
Non perdetevi questo piccolo gioiello del cinema indipendente americano, premiato al Sundance e in vari altri festival, che racconta di un difficile e originale coming out.

Peccato che questo delizioso e divertente (ma nono solo) film, "Humpday - Un mercoledì da sballo", abbia avuto una distribuzione (solo 13 sale) e una campagna pubblicitaria ridotte all'osso, tanto che il film non entra nemmeno nel box office dei primi 20 titoli di questo weekend. Peccato, perché questo piccolo e indipendente film, meritava molto di più, sia per una splendida prova d'attori (a noi sconosciuti), sia per una storia che è solo apparentemente assurda e che nella sua stravaganza (due etero che vogliono interpretare un porno gay) mira a denudare più che i corpi le anime dei diversi protagonisti. I protagonisti sono essenzialmente tre, due amici per la pelle al tempo del college, Ben (Mark Duplass) e Andrew (Joshua Leonard), e l'attuale moglie di Ben, Anna (Alycia Delmore).

Dai tempi del college i due amici hanno preso strade completamente diverse, Andrew non si è ancora sposato e fa l'artista nomade, girovagando da una comunità hippy all'altra. Nel mezzo di una notte bussa alla porta di Ben, che, nonostante le perplessità della moglie Anna, lo accoglie con entusiasmo e accetta di ospitarlo per qualche giorno nella loro casa. Inizia da qui una spietata vivisezione di questa grande amicizia, con l'obiettivo di catturarne l'intima motivazione, che, alla luce della nostra esperienza gay, non potrebbe essere altra che una velata pulsione omosessuale. Naturalmente non da parte di entrambi, perché allora la scintilla avrebbe fatto esplodere le cose molto tempo prima. Il problema deve essere solo di uno dei due amici. Ma quale? Quando i due amici si recano una sera ad una festa “dionisiaca” a casa di alcuni amici artisti di Andrew, dove vediamo una curiosa (ma onesta) coppia lesbica, e uomini che si accarezzano sui divani, l'idea di partecipare ad un festival del cinema porno per dilettanti parte da Andrew, che trova anche il tema del film: due etero, sia registi che attori di un porno gay. Stranamente Ben, felicemente sposato (ma spesso le sue batterie sono scariche con conseguente delusione della moglie), accetta la sfida.

Noi siamo da capo: chi è il gay velato? quello che frequenta ambienti e amicizie particolari e vuole sperimentare il sesso gay, cioè Andrew, o il marito con qualche problema nei rapporti coniugali (e che ripete troppe volte 'ti amo' alla mogliettina focosa)?
Poi però veniamo a conoscere la strana storia di uno dei due che confessa all'altro di essere stato una volta così preso da un commesso di un negozio di video tanto da sorbirsi tutti i noiosissimi film che gli proponeva e tanto da sognarsi di notte le sue pelosissime 'palle'. Da questo momento tutto sembra cambiare. Il gioco del film porno gay potrebbe rivelarsi la prova del nove per un'identità repressa. Una volta stabiliti i ruoli, attivo e passivo, l'amico etero sopporterà di essere penetrato dall'amico che invece non è più etero, cambiando così le regole del gioco?

Da questo momento il film diventa l'originale coming out di un omosessuale velato che solo con l'aiuto dell'amico amato, potrebbe finalmente trovare la forza e il coraggio di svelarsi.
Non possiamo dirvi di più per non togliervi il piacere della sorpresa. Alla fine il film si rivela un film gay al 100%, solo apparentemente divertente, con una storia che oggi può appartenere ancora solo a uomini di mezz'età, che si vedono circondati da giovanissimi gay e lesbiche realizzati, ma che portano ancora dentro di loro il fardello di una pesante e ormai anacronistica omofobia interiorizzata.

Bravissima la giovane regista, già al suo terzo lungometraggio, che dichiara di essere sempre rimasta "affascinata dai problemi dell'identità sessuale e da quanto possano essere rigidi o fluidi". "La grande sfida del film", dichiara la regista, "è stata quella di ancorare la sua trama altamente concettuale nel realismo eccessivo, affinché il pubblico potesse credere che sarebbe davvero possibile per questi personaggi vivere un weekend così assurdo. Per riuscirci, il passato e i rapporti dei personaggi dovevano essere ben sviluppati, di conseguenza il film tocca altre tematiche: i limiti dell’intimità nell’amicizia tra maschi, il modo in cui il proprio mostrarsi può cambiare in presenza di persone diverse, che cosa possa provocare una crisi d’identità, mostrandoci la nostra vita allo specchio, costringendoci a fare un bilancio della nostra situazione e facendoci chiedere se avremmo potuto essere diversi… ".



La locandina del film:

Commenti:

09/06/2010 20.58.08 utente: Mar
Spero che almeno uscirà in DVD!
 

Inserisci commento (solo utenti registrati e loggati - per registrarsi) :

(2458)

~~~ pubblicità ~~~

LEGENDA
Cliccare sul titolo o sulla locandina per vedere la scheda del film dove potete votare o inserire un vostro commento
TENDENZA: G= film con qualche rifer.to Gay ; GG= con una storia Gay ; GGG= completamente Gay ; GGGG= cult Gay
Lo stesso per: L= Lesbico ; T= Trans ; Q= Queer, misto LGBT
CRITICA: = scarso ; = interessante ; = ottimo ; = capolavoro
E' consentita la riproduzione del materiale originale del sito, purchè ne venga citata la fonte e l'autore
CHI SIAMO - PER BUGS, SUGGERIMENTI, CORREZIONI O COLLABORAZIONI SCRIVI AL WEBMASTER