... il cinema che ti libera
User:
Pasw:
Ricorda utente
> per registrarsi
> dimenticata psw?

NEWS REDAZIONALI
info dal mondo del cinema LGBT e dintorni

Vedi anche:
Rass. stampa quotidiana
Il meglio della Rassegna Stampa
Cronologia eventi
Video resistenti
pubblicità
Precedenti Fine
24/05/2016
LA PRIMA EDIZIONE DEI "DIVERSITY MEDIA AWARD"
UNA GRANDE CENA DI GALA (MERITAVA LA PRIMA SERATA SU RAI UNO) CON TANTI ILLUSTRI PERSONAGGI, CONDOTTA EGREGIAMENTE DA FABIO CANINO E SYRIA
(Visite: 130)
22/05/2016
PER LA PRIMA VOLTA UN DOCUMENTARIO VINCE LA QUEER PALM
Vince come lungometraggio "Les vies de Thérèse" di Sébastien Lifshitz e come corto "Gabber Lover" di Anna Cazenave-Caldwell, due opere centrate su figure di donne esemplari
(Visite: 720)
09/05/2016
I FILM DEL 31MO TGLFF
VISTI E RECENSITI PER CINEMAGAY.IT DALLO SCRITTORE E CRITICO VINCENZO PATANÈ - I VINCITORI
(Visite: 868)
08/05/2016
UNA GIORNATA DI OTTIMI FILM ED EVENTI AL TGLFF
Tra i quali l'italiano Bullied to Death di Giovanni Coda e il bellissimo 'Thèo et Hugo dans le meme bateau' di Olivier Ducastel e Jacques Martineau. Applauditissima Veronica Pivetti.
(Visite: 407)
07/05/2016
LA GIORNATA DEL TGLFF DEDICATA ALLA TUNISIA
L'evento principale della terza giornata del festival è stato il focus 'Tunisia: quale primavera ?' che ha preceduto la proiezione dei film Boulitik di Walid Tayaa e Face à la mer di Sabry Bouzid
(Visite: 130)
06/05/2016
SECONDA GIORNATA AL TORINO GAY LESBIAN FILM FESTIVAL
Film, doc e il ricordo di Alfredo Cohen
(Visite: 255)
05/05/2016
RESOCONTO DELLA SERATA INAUGURALE DEL TORINO GAY LESBIAN FILM FESTIVAL
Ottima accoglienza dell'anteprima di "Stonewall" da oggi nelle sale
(Visite: 146)
04/05/2016
A GENOVA LA PRIMA EDIZIONE DEL "LIFE FESTIVAL"
Dal 9 al 15 maggio un festival che unisce le diverse forme d'arte performativa che caratterizzano la cultura LGBT
(Visite: 73)
04/05/2016
PARTE OGGI IL 31MO TGLFF - "QUESTI FILM CHE CONTINUANO ANCORA A CAMBIARCI LA VITA"
LE PAGINE DE 'LA STAMPA' CHE RACCONTANO IL TORINO GAY E LESBIAN FILM FESTIVAL ATTRAVERSO I SUOI PROTAGONISTI
(Visite: 137)
21/04/2016
IL DIRETTORE GIOVANNI MINERBA E LO SCRITTORE ALESSANDRO GOLINELLI PRESENTANO LA 31MA EDIZIONE DEL TGLFF
I FILM DEL CONCORSO LUNGOMETRAGGI
(Visite: 656)
19/04/2016
UN FILM CON TEMATICHE GAY VINCE IL MASSIMO PREMIO AI DAVID DI DONATELLO 2016
A sorpresa, ma secondo noi meritatamente, vince l'oscar italiano 2016 "Perfetti sconosciuti"di Paolo Genovese che porta a casa anche il premio come miglior sceneggiatura.
(Visite: 273)
14/04/2016
IVAN CATTANEO E BRUNO CASINI CI PARLANO DEL MONDO GAY DAGLI ANNI '70 AD OGGI
L'occasione è stata la presentazione a Milano del libro: Sex and the World. Viaggi gay e rock'nroll (Zona Editrice) di Bruno Casini
(Visite: 350)
12/04/2016
ANCHE A L'AQUILA UN FESTIVAL DI CINEMA LGBT
"per coniugare cultura, apertura sociale e diritti civili... Un bene prezioso per la nostra città"
(Visite: 209)
06/04/2016
PRESENTIAMO L'ULTIMO LIBRO DI MATTIA MORRETTA: "TRACCE VIVE - RESTAURI DI VITE DIVERSE"
Accattivanti esperienze di viaggi reali e ideali, seguendo le orme di personaggi esemplari vissuti nei secoli XIX e XX
(Visite: 346)
05/04/2016
"UN BACIO" UN FILM UTILE E NECESSARIO
Secondo lungometraggio di Ivan Cotroneo che denuncia con efficacia la violenza omofobica ancora presente nella nostra società
(Visite: 197)
29/03/2016
ANTEPRIMA AL TRIBECA FILM FESTIVAL DI "KING COBRA", ENNESIMO FILM CON JAMES FRANCO IN UN RUOLO GAY
Scritto e diretto da Justin Kelly, qui alla sua seconda regia dopo l'ottimo "I Am Michael" con James Franco anche tra i produttori
(Visite: 556)
21/03/2016
"I FRUTTI ACERBI - LORD BYRON, GLI AMORI & IL SESSO" DI VINCENZO PATANÈ
Un ampio saggio, che si legge come un romanzo, dove per la prima volta si raccontano in dettaglio la vita intima e le storie omosessuali del grande poeta inglese
(Visite: 611)
13/03/2016
CAROL O IL PREZZO DELLA LIBERTÀ D'AMARE
"A noi bastava l'amore / tutto il resto poteva mancare"
(Visite: 719)
10/03/2016
A CAGLIARI LA SECONDA EDIZIONE DI "LE LESBICHE SI RACCONTANO"
Dopo una prima edizione, che ha suscitato interesse ed entusiasmo, riproponiamo l'appuntamento in una veste ancora più inclusiva e coinvolgente, nell'ottica di proseguire il percorso avviato e approfondire tematiche tanto sentite quanto poco dibattute.
(Visite: 365)
02/03/2016
DAL 24 MARZO NELLE SALE IL FILM CHE RIAPRE LE INDAGINI SULLA MORTE DI PASOLINI
Diretto da David Grieco (tratto dal suo omonimo libro) e interpretato d Massimo Ranieri
(Visite: 575)
Precedenti Fine
Condividi
 
28/05/2010 - Redazione -
"IL COMPLEANNO" DI MARCO FILIBERTI
Finalmente nelle nostre sale uno dei film a tematica più bello degli ultimi anni, che tratta in modo coinvolgente e realistico una storia di liberazione omosessuale che mette a confronto due generazioni e due modi opposti di vivere la propria natura.

Da oggi nelle sale italiane (solo in alcune città, dal 4 giugno in tutta Italia) l'opera seconda di Marco Filiberti, "Il compleanno", che già ci aveva stupiti con il suo primo lungometraggio "Poco più di un anno fa". Il secondo film di un giovane autore è spesso la prova del nove delle sue reali qualità e spesso decide del suo futuro lavoro. Noi siamo senz'altro tra gli assoluti estimatori di Filiberti e soprattutto di questo suo bellissimo film, "Il compleanno", che, dopo un'uscita veneziana nella Mostra del 2009, accolta tiepidamente dalla critica, sta guadagnando ogni giorno nuovi consensi e apprezzamenti, soprattutto dalla critica internazionale.

Il film è tutto sulla problematica omosessuale e probabilmente per questo motivo non è riuscito a trovare fino ad oggi una distribuzione nelle sale italiane: gli esercenti cinematografici possono accettare la tematica omosessuale se condita con le spezie della commedia o degli stereotipi ridanciani, ma quando si tratta di storie drammatiche riescono a far passare solo le poche opere aiutate dalla fama già acquisita di autori o registi come Gus Van Sant o Ang Lee. Da oggi possiamo vedere "Il compleanno" solo perchè la coraggiosa casa di produzione Zen Zero si è fatta carico in prima persona anche della distribuzione e della necessaria campagna pubblicitaria. Marco Filiberti sta accompagnado le anteprime del film in diverse città dove insieme al film presenta anche il suo libro "Il Melò ritrovato" (vedi nostra pagina Libri), con splendide illustrazioni realizzate da Romolo Eucalitto e Emilio Lari, (due storici fotografi di scena), che esamina attraverso capolavori del genere (da "Via col vento" fino ai film di Almodòvar ed Ozpetek, con contiuni riferimenti al film "Il compleanno"), il linguaggio melodrammatico del cinema, anche nei suoi risvolti sociali e culturali, che tanto appassione il nostro autore.

Diciamo subito che "Il compleanno" è per noi un film di altissima qualità, sia per come riesce a restituirci la realistica immagine di un ristretto gruppo d'amici piccolo borghesi, sia per come affronta le dinamiche relazionali contemporanee: rapporti di coppia, genitori e figli, adolescenza, amicizie, ecc. Il film è principalmente la storia di un omosessuale velato, Matteo (un mirabile Massimo Poggio), che si è sposato ed ora ha una bambina deliziosa e una moglie preoccupata, Francesca (un'adorabile come sempre Maria De Medeiros), che però non riesce a decifrare i sotterfugi che preludono ai loro amplessi notturni, inattesi e frettolosi (mai vista al cinema una descrizione così realistica e cruda della vita sessuale di un gay sposato che deve forzatamente avere rapporti etero. Bravissimo Filiberti a risparmiarci la conversione da etero a gay presentandoci il protagonista nella sua realistica situazione di omosessuale che, davanti alla bellezza e disponibilità di un bellissimo giovane, non riuscirà più a controllare i suoi desideri repressi. Per quasi tutto il film ci viene raccontata una struggente storia d'amore gay, fatta di sguardi, mani che si sfiorano, corpi nudi spiati, gelosie e sbandamenti fino all'esplosione sessuale che unisce i corpi dei due amanti segreti.

Nel film viene delineata molto bene anche la storia di un adolescente gay, David (l'esordiente e strafigo Thyago Alves, che non ci nasconde nulla), che vorrebbe rivelarsi ai genitori (che non vede da cinque anni) ma che diverse paure tengono bloccato nei momenti clou, sperando sempre che il suo comportamento onesto (le ragazzine lo baciono, ma specifica che non è stato lui a baciarle) possa servire per un coming out indolore. La madre comunque ha capito tutto, ma essendo stata responsabile della sua educazione, non se la sente di aiutarlo davanti ad un padre inetto ed omofobo (un Gassman machista, fin troppo ignorante e buzzurro) che vive separato da lei e che lei vorrebbe riavere vicino (quanto mai!).

Molto efficace il confronto tra due generazioni di gay, che si ritrovano occasionalmente unite in una passione amorosa, e piano piano, ma pagando un altissimo prezzo, anche nel modo di confrontarsi con la loro omosessualità, pur partendo da posizioni opposte (il gay velato e sposato costretto sempre a mentire, e il giovane gay di oggi che, fortunatamente, non vede l'ora di dichiararsi per quello che è).

Oltre ai due protagonisti innamorati, anche tutti i personaggi del film sono delineati molto bene, con poche ma felici inquadrature, dal fratello della madre che convive con un terribile segreto (che ci introduce al tragico finale), alla paziente in psicanalisi (splendido cameo di Piera Degli Esposti, che con il suo coraggio ad affrontare la verità dei suoi sentimenti sarà fondamentale nel percorso di svelamento del protagonista), agli amici di villeggiatura (che vengono tenuti a distanza per evitare di doversi confrontare con i propri dolori).

Un film che paga apertamente i suoi riferimenti viscontiani (le visioni di Matteo ci rimandano a "Morte a Venezia" e ai bei marinai dell'ultimo Fassbinder), ma senza essere mai prolisso o stucchevole (con l'eccezione di qualche canzone troppo strillata). Un film che vola leggero verso gli abissi dell'anima e l'esplosione dei desideri repressi, lasciando sull'asfalto le vittime innocenti di una società che non ha il coraggio di guardarsi in faccia. Imperdibile.

Qui sotto il trailer e una immagine del film "Il compleanno" di Marco Filiberti






Qui sotto la copertina del libro "Il Melò ritrovato"

Commenti:

01/01/2011 12:34:02 utente: zonavenerdi
Ho visto gli incassi del 2010 e c'è da dire che è stato visto davvero da poche persone ...
 
08/11/2010 16:34:13 utente: gillbrux
Sottoscrivo quanto dice Mar sulla pessima distribuzione!Forse,non è un capolavoro,ma ti rimane dentro...E parecchio! Massimo Poggio bravissimo.
 
09/06/2010 21:00:32 utente: Mar
Peccato che non abbia avuto una buona distribuzione! Speriamo che lo facciano almeno uscire in dvd!!
 

Inserisci commento (solo utenti registrati e loggati - per registrarsi) :

(3643)

~~~ pubblicità ~~~

LEGENDA
Cliccare sul titolo o sulla locandina per vedere la scheda del film dove potete votare o inserire un vostro commento
TENDENZA: G= film con qualche rifer.to Gay ; GG= con una storia Gay ; GGG= completamente Gay ; GGGG= cult Gay
Lo stesso per: L= Lesbico ; T= Trans ; Q= Queer, misto LGBT
CRITICA: = scarso ; = interessante ; = ottimo ; = capolavoro
E' consentita la riproduzione del materiale originale del sito, purchè ne venga citata la fonte e l'autore
CHI SIAMO - PER BUGS, SUGGERIMENTI, CORREZIONI O COLLABORAZIONI SCRIVI AL WEBMASTER