Accedi

L’ Assassinio di Sister George

L’ Assassinio di Sister George
  • Tendenza LGBT LLL
  • Voto
Varie

Cast

L’ Assassinio di Sister George

Un’attrice lesbica (Reid) sul viale del tramonto viene scaricata da una soap-opera (nella quale interpreta il ruolo di “sorella George”) perchè il suo comportamento pubblico dà scandalo: perderà la sua amante (York) e dovrà adattarsi a dare la voce a una mucca in un nuovo feuilleton. Tipico melodramma aldrichiano, crudo, eccessivo, ben recitato, con al centro lo scontro tra due donne mature, nel quale si ritrovano i temi cari allo sceneggiatore Lukas Heller: crudeltà e umiliazione, rapporti sadomaso, faccia a faccia in un luogo chiuso che non nasconde la derivazione teatrale (dalla pièce di Frank Marcus). La scena nel bar lesbico (dove la Reid fa le imitazioni di Sidney Greenstreet e Oliver hardy) fu girata al Gateways Club di Londra usando clienti regolari come comparse. E la segretaria di un medico fu licenziata perchè riconosciuta in un servizio fotografico sulle riprese. (P. Mereghetti)
Questo film è uno dei maggiori contributi al primo cinema queer anche se molti vi hanno visto uno spirito omofobico nel rappresentare George come una lesbica mostruosa e Childy come una lesbica sciocca e infantile. Aldrich stesso disse: “il comportamento di Sister george e la sua individualità … sono racchiusi nella sua personalità e non sono il prodotto del suo essere lesbica … Essa non dà alcuna importanza al fatto di essere accettata dalla società o dalla BBC”. Durante la lavorazione del film il regista fu abbandonato da alcuni collaboratori, come Frank DeVol, che non accettavano le scene di tenerezza lesbica. Il film alla sua uscita fu classificato come X proprio per il soggetto lesbico ed ebbe conseguentemente una scarsissima distribuzione. Il regista spese inutilmente circa 75.000 dollari per una causa contro questa restrizione.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Un commento

  1. Pietra miliare del cinema lesbico.. C’è davvero tutto.. rapporti psicologicamente sadomaso, rapporti tra butch e femme, tra una donna matura e una più giovane, un’amica prostituta, una donna di potere che approfitterà di esso per…. Guardatelo! Io ho la versione lunga, non censurata.. Per i cinefili.. Ne vale davvero la pena!!

Commenta


Varie

June Buckridge è l’anziana interprete di una popolare serie televisiva dove veste i panni di una bonaria e soccorrevole infermiera, Sister George. Dallo spazio sempre più ridotto che il suo personaggio occupa nei copioni, sospetta che i produttori del programma vogliano sopprimere il suo personaggio. June manifesta il suo dispiacere alla sua ‘amica coinquilina’ Alice, di professione commessa che subisce tutte le gelosie ed i capricci dell’attrice.
Quando June capisce che il suo personaggio sarà soppresso, cerca conforto nell’alcool e, in stato di ebrezza, mette in imbarazzo due religiose.
La signora Croft, una funzionaria della rete televisiva, va a casa dell’attrice per farle scrivere una lettera di scuse alle due religiose, e poi accetta di andare con lei ad una festa. Ma la sua visita ha un doppio fine: Alice.