... il cinema che ti libera
Username:
Password:
Ricorda utente
> per registrarsi
> dimenticata psw?
TUTTO IL CINEMA LGBT
RSS ULTIMI FILM
film sottotiro
 

> COMMENTI
> RECENSIONI
> BOX OFFICE
> ultimi titoli inseriti
> film in lavorazione
> film e Aids
> FILM IN ITALIANO
> Poster

tutti i film
 
  Altro   A  
B   C   D   E
  F   G   H  
I   J   K   L
  M   N   O  
P   Q   R   S
  T   U   V  
W   X   Y   Z
film per tendenza
  > cult gay (GGGG)
> cult lesbo (LLLL)
> tutto gay (GGG)
> tutto lesbo (LLL)
> un po' gay (GG)
> un po' lesbo (LL)
> rif.to gay (G)
> rif.to lesbo (L)
> cult trans (TTTT)
> tutto trans (TTT)
> un po' trans (TT)
> rif.to trans (T)
> cult queer (QQQQ)
> tutto queer (QQQ)
> un po' queer (QQ)
> rif.to queer (Q)
film per categoria
  > film distribuiti
> film visti solo in tv
> film solo in dvd
> film festival
> serie tv
> corti
> autoprodotti
film per genere
  > analisi sociale
> animazione
> avventura
> azione
> biografico
> carcerario
> college
> comico
> commedia
> drammatico
> documentario
> erotico
> fantascienza
> fantastico
> giudiziario
> grottesco
> guerra
> horror
> militare
> musical
> operistico
> politico
> poliziesco
> psicologico
> religioso
> sentimentale
> sperimentale
> spionaggio
> sportivo
> storico
> thriller
> western

W
   
Per selezionare clicca su una lettera alfabeto a lato poi su una categoria qui sopra
Clicca sulla locandina per vedere la scheda completa del film

WALDEN
regia: Patrick Carpentier
anno: 2009
nazione:
Belgio 
categoria: film festival
genere:
Drammatico
durata (min.):
86  
tendenza: GGG
critica: ½
media voti:
--
contenuti: coppia gay, dinamiche di coppia, amore gay, sesso di gruppo eros(XXX): X
flash: Due uomini si sono persi in una storia che ormai non gli appartiene più. Uno dei due vuole andarsene, deluso dal progressivo allontamento del compagno. C'è un intervallo tra queste due vite, nel quale ognuno di loro si sta tuffando individualmete. E' dentro a questo territorio intermedio, che arriva fino all'oggi, che essi si riconoscono l'un l'altro e decidono il loro comportamento. Ognuno per se stesso, ma anche ognuno per l'altro.
WALK A MILE IN MY PRADAS
regia: Joey Sylvester
anno: 2011
nazione:
USA 
categoria: film festival
genere:
Commedia
durata (min.):
90  
tendenza: GGG
critica:
media voti:
4,0
contenuti: coppia gay, omofobia, etero che si scopre gay, dinamiche di coppia eros(XXX):
flash: Un etero omofobico ed un gay che vive col compagno, due stili di vita praticamente opposti, si trovano improvvisamente uno nei panni dell'altro. Tony (Nathaniel Marstonto) è etero, a due settimane dal proprio matrimonio, ed è il tipo che se solo accennaste al fatto che potrebbe essere gay, vi trovereste subito con la mascella rotta. Lavora nelle costruzioni e quando il suo capo (Tom Arnold) lo manda a lavorare al progetto di un appartamento disegnato da un architetto gay per un uomo gay, la sua omofobia esplode in una serie di scherzi di pessimo gusto verso l'architetto Steve (Tom Archdeacon), gay accasato. Succede però che quando si trovano entrambi davanti ad un albero natalizio che tra gli addobbi ha un angelo (castigatore) i due uomini si ritroveranno con le tendenze sessuali scambiate e dovranno fare i conti con due stili di vita a loro completamente estranei... Il film evita di cadere nelle caricature e offre momenti di puro divertimento mentre seguiamo la trasformazione di Tony da duro macho a persona sensibile e attenta alle persone che lo circondano e Steve che alla fine arriverà a comprendere che il suo amore per il suo compagno trascende la sessualità.
WALK AWAY RENEE
regia: Jonathan Caouette
anno: 2011
nazione:
Francia / U.K. 
categoria: film festival
genere:
Docu-fiction
durata (min.):
90  
tendenza: GGG
critica:
media voti:
--
contenuti: figli omosessuali, genitori e figli, coppia gay eros(XXX):
flash: Con la madre, Renee, che soffre di importanti disturbi mentali, il regista gay Jonathan Caouette in un viaggio attraverso gli Stati Uniti, da Houston a New York. Tutte le volte che qualche ostacolo o esigenza li ferma in un posto, la donna torna indietro con la memoria rivivendo vecchi ricordi e aneddoti accaduti nella sua vita. La lunga attraversata On The Road rafforzerà ancora di più il rapporto tra madre e figlio. Attraverso un montaggio musicale e a volte psichedelico, realtà e immaginazione si alternano, fornendoci un originale sguardo sulla vita, l'amore, il sacrificio e altro ancora.
WALK INTO THE SEA, A
regia: Esther B. Robinson
anno: 2007
nazione:
USA 
categoria: film festival
genere:
Documentario
durata (min.):
75  
tendenza: GGG
critica: ½
media voti:
--
contenuti: personalità LGBT, amore gay, arte e gay, cinema e gay eros(XXX):
flash: Nadia visita sua nipote che lavora alla Fondazione Warhol e le racconta che suo figlio, sparito in circostanze misteriose, era stato l'amante di Warhol e aveva vissuto con lui. Da quel momento in poi la storia delle due famiglie diventò una sola, quella di una onesta e tradizionale famiglia americana e la più leggendaria famiglia d'arte: la Factory di Warhol. Con l'aiuto di Callie Angell, il curatore del Progetto Andy Warhol Film al Museo Whitney, Esther B. Robinson, la nipote dello scomparso Danny Williams, rintraccia il rullo del film a 16 mm al MoMA con il suo nome scritto sopra. Uno scrigno si è aperto: immagini mai viste prima, della Factory, dei Velvet Underground, facce molto famose, tutto in una fusione di intimità e splendore. Come un detective, Robinson inizia la sua ricerca. Parlando con contemporanei e con membri della famiglia ancora vivi, guardando i film, e investigando, una cosa appare chiara: scrivere storie famigliari come un amorfo conglomerato di ricordi, immagini, e con la distanza creata dal tempo lo rende uguale a scrivere la storia di un film. Tuttavia, nonostante l'impossibilità di afferrare la verità, il film diventa una singolare biografia artistica, simile a un puzzle.
WALKER, THE
regia: Paul Schrader
anno: 2007
nazione:
USA/U.K. 
categoria: film festival it
genere:
Drammatico
durata (min.):
107  
tendenza: GG
critica: ½
media voti:
7,1
contenuti: prostituzione, amicizia fra etero e gay, droga/alcool eros(XXX):
flash: «The Walker, il passeggiatore, una sorta di gigolo inoffensivo e complice delle sue temporanee partner. Un uomo che va in giro di notte, che scruta di nascosto la vita degli altri, che vorrebbe avere una vita propria ma non la trova. A vent' anni era un taxi driver, a trenta un gigolo, a quaranta cercava la droga, adesso fa da scorta a donne ricche nella vita di società: una compagnia sicura perché è omosessuale». Questo è il riassunto del film fatto dallo stesso regista. Il film diventa però un dramma, ambientato nell’opulento universo dell’aristocrazia politica di Washington, la passione del protagonista omosessuale (Woody Harrelson) per le cose belle della vita lo spingerà nel mondo del tradimento e dell’omicidio.
WALKING DEAD, THE
regia: Ernest R. Dickerson
anno: 2010
nazione:
USA 
categoria: serie tv
genere:
Orrore
durata (min.):
42 x 51 episodi (4 stagioni)  
tendenza: L
critica: ½
media voti:
7,0
contenuti: coppia lesbica, amicizia femminile eros(XXX):
flash: Progettata dal regista Frank Darabont, la serie, che ha ottenuto uno dei punteggi più alti su Metacritic, 85 su 100, è basata sull'omonima serie a fumetti scritta da Robert Kirkman (anche produttore esecutivo dello show) e illustrata da Tony Moore e Charlie Adlard. La prestigiosa critica del Wall Street Journal, Nancy deWolf Smith, ha affermato che "la serie è così bella che ha catturato anche una che detesta gli zombie come me". La parte finale della quarta stagione ha registrato 15,9 milioni di telespettatori, la maggior parte dei quali nella preziosissima fascia 15-49 anni.Rispetto al fumetto, di cui comunque vengono seguite le linee guida a livello di trama, Darabont ha affermato che la serie presenta parecchie novità nella storia, come ad esempio l'introduzione di alcuni personaggi inediti, tra i quali il personaggio lesbo di Tara Chambler, interpretato da Alanna Masterson. Questo l'inizio della saga. Rick Grimes è uno sceriffo preda di un incidente durante uno scontro a fuoco con dei fuorilegge: colpito alla schiena, va in coma, lasciando tra le lacrime la moglie Lori e il figlio Carl. Il risveglio, poco tempo dopo, è traumatico: l'ospedale è distrutto ed è pieno di cadaveri. Rick non ci metterà molto a capire la situazione: il "virus" che sembrava essere controllato prima del suo incidente, ha preso piede. I morti si risvegliano ed attaccano i vivi, veri e propri zombie. Lo sceriffo sfrutterà tutte le sue abilità di sopravvivenza e di capacità con le armi per sopravvivere ed uscire dalla città, trovando altri superstiti rifugiati tra i boschi: tra questi, ritrova la famiglia e il suo migliore amico Shane. Costretti poi a spostarsi, presto si accorgeranno che i veri nemici sono gli altri esseri umani, spinti unicamente dall'istinto di sopravvivenza... Il personaggio lesbo di Tara Chambler compare per la prima volta nell'episodio "L'esca" della 4 stagione, quando la sua famiglia ospita il Governatore nella propria casa. Nell'episodio seguente, “Peso morto”, Tara incontra l'ex marine Alisha (Juliana Harkavy) e tra le due, appassionate entrambi delle armi, scoppia subito la scintilla. Diventano una coppia omo, molto unita, cosa che sembra non essere un problema per nessuno. Lavorano bene insieme e quando vengono attaccate dagli zombie riescono a salvare la nipote di Tara. Le cose cambiano quando nell'episodio “Indietro non si torna” il Governatore parla di attaccare la prigione e chiede dei volontari. Tara è la prima a farsi avanti. Prima dell'invasione degli zombie aspirava a diventare poliziotta, ma quando i fucili iniziano a sparare da entrambe le parti, Tara si sente paralizzata dalla paura mentre Alisha le dice che deve combattere. Alisha brandisce una mitragliatrice e spara senza scrupoli, uccidendo a raffica. Andrà incontro ad una fine prematura nel momento in cui esita a sparare contro i bambini del carcere che invece la uccidono. Tara, che non sà ancora nulla della fine di Alisha, ricompare poi negli episodi 12 e 16 come parte integrante del gruppo di Rick ed in seguito farà amicizia con Glenn Rhee (Steven Yeun)... Alanna Masterson parlando del suo personaggio spiega che Tara è una brava persona che non vuole assassinare nessuno, nemmeno per salvare se stessa. A differenza di molti personaggi della serie, Tara ha una bontà ed una moralità che altri non hanno. Speriamo che non rappresenti il suo tallone d'Achille. Il personaggio di Tara è tutto da scoprire in quanto non proviene da nessuno dei personaggi del fumetto. Temevamo che come molti altri personaggi di questa interessante serie, sparisse subito. Invece rimane e avrà un ruolo fisso dalla quinta stagione, così ha detto la produzione, forse dopo aver constatato che la quarta stagione ha aumentato ancora di più gli ascolti.
|<<   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18  Successiva >> film 1 - 6 di 107



NO COPYRIGHT!
E' consentita la riproduzione del materiale originale del sito, purchè ne venga citata la fonte
PER BUGS, SUGGERIMENTI O CORREZIONI SCRIVI AL WEBMASTER