cinema LGBT ~ il cinema che ti libera
Username:
Password:
Ricorda utente
per registrarsi
dimenticata psw?

sei in: HOME > FILM > SCHEDE
film sottotiro
 

> RECENSIONI
> i migliori
> ultimi titoli inseriti
> film in lavorazione
> film e Aids
> FILM IN ITALIANO
> FILM 2007
> FILM 2008
> FILM 2009
> FILM 2010
> FILM 2011

tutti i film
 
  Altro   A  
B   C   D   E
  F   G   H  
I   J   K   L
  M   N   O  
P   Q   R   S
  T   U   V  
W   X   Y   Z
film per tendenza
  > cult gay (GGGG)
> cult lesbo (LLLL)
> tutto gay (GGG)
> tutto lesbo (LLL)
> un po' gay (GG)
> un po' lesbo (LL)
> rif.to gay (G)
> rif.to lesbo (L)
> cult trans (TTTT)
> tutto trans (TTT)
> un po' trans (TT)
> rif.to trans (T)
> cult queer (QQQQ)
> tutto queer (QQQ)
> un po' queer (QQ)
> rif.to queer (Q)
film per categoria
  > film distribuiti
> film visti solo in tv
> film solo in dvd
> film festival
> serie tv
> corti
> autoprodotti
film per genere
  > analisi sociale
> animazione
> avventura
> azione
> biografico
> carcerario
> college
> comico
> commedia
> drammatico
> documentario
> erotico
> fantascienza
> fantastico
> giudiziario
> grottesco
> guerra
> horror
> militare
> musical
> operistico
> politico
> poliziesco
> psicologico
> religioso
> sentimentale
> sperimentale
> spionaggio
> sportivo
> storico
> thriller
> western
TUTTO IL CINEMA LGBT
J
   
Clicca sulla locandina per vedere la scheda completa del film

J'AI PAS SOMMEIL
regia: Claire Denis
anno: 1994
nazione:
Francia/Svizzera 
categoria: film solo in tv
genere:
Drammatico
durata (min.):
110  
tendenza: GG
critica:
media voti:
--
contenuti: amore gay eros(XXX):
flash: Il film segue il tracciato urbano di tre personaggi: quello di Daiga, giovane, seducente quanto scontrosa, che giunge dalla Lituania per cercare un vago ingaggio come attrice nella capitale. Quello di Camille, omosessuale di origine antillese, che si esibisce in locali notturni e vive con un amico nell'alberghetto nel quale confluiscono i vari personaggi; e quello di suo fratello Theo, fiero e determinato, che fa il falegname al nero e sogna di ritornare nelle Antille con la moglie francese ed una bimba. La storia s'ispira ad un noto fatto di cronaca: quello di Thierry Paulin, arrestato nel 1987 per aver ucciso tutta una serie di anziane signore a Parigi.
J'AI RÊVÉ SOUS L'EAU
regia: Hormoz
anno: 2008
nazione:
Francia 
categoria: film in dvd
genere:
Drammatico
durata (min.):
81  
tendenza: GGG
critica: ½
media voti:
5,2
contenuti: primo amore gay, elaborazione del lutto, prostituzione, bisessuale, giovani e adulti eros(XXX):
flash: Antonin è un giovane di 20 anni segretamente innamorato del suo migliore amico Alex. Dopo la morte improvvisa e brutale di Alex, Antonin è sconvolto dal dolore e reagisce frequentando la Parigi notturna, battendo e prostituendosi. Passa attraverso storie di violenza, di sesso estremo ma anche di tenerezza, di umanità, di aiuto reciproco. Un giorno incontra Juliette ed è amore a prima vista, ma dopo alcune settimane felici, l'abuso di droghe costringe Juliette a scappare via. Sarà Baptiste, un suo vecchio cliente, ad aiutarlo a superare la crisi, anche se Juliette resterà per sempre nel suo cuore.
J'AI TUÉ MA MÈRE
regia: Xavier Dolan
anno: 2009
nazione:
Canada 
categoria: film festival it
genere:
Drammatico
durata (min.):
96  
tendenza: GG
critica: ½
media voti:
7,9
contenuti: genitori e figli, adolescenza, coming out eros(XXX):
flash: Opera prima del diciannovenne Xavier Dolan, uno stile tra Woody Allen e Antoin Doinel, il film è l'aspro ritratto di un ragazzo gay e del suo complesso edipico, presentato con la libertà propria solo dei giovani. Hubert Minel non ama sua madre. “Dall'alto” dei suoi sedici anni, la valuta con disprezzo, vede solamente i suoi pullover trasandati, con le loro decorazioni kitch e le briciole di pane che appaiono visibili tra le sue labbra quando mangia rumorosamente. A ciò si aggiungono le manipolazioni ed i sotterfugi da lei compiuti ad arte per indurre in lui sensi di colpa e altri sentimenti sgradevoli. Confuso per questo relazione di amore e odio che lo assilla sempre più, Hubert attraversa intanto le esperienze tipiche dell'adolescenza: scoperte artistiche, esperienze illecite, grandi amicizie, sesso. (Cannes a Milano)
J'AIMERAIS J'AIMERAIS
regia: Jann Halexander
anno: 2007
nazione:
Francia 
categoria: film festival
genere:
Drammatico
durata (min.):
107  
tendenza: GGG
critica:
media voti:
7,3
contenuti: amore gay, omosessualità velata, omofobia eros(XXX):
flash: In una piccola città della Vandea, Antoine Blanchard, un uomo solitario vittima dell'omofobia, è innamorato pazzo di Philistin de Valence, un deputato cattolico, che nasconde la sua doppia vita alla moglie e ai figli. Questa relazione sentimentale tra due uomini di colore e classe sociale differenti, in una piccola e pettegola città di provincia, non può che portare presto ad eventi drammatici. Il film, privo di dialoghi (solo qualche didascalia) è una sensuale commedia musicale, ispirata alla canzone omonima del cantautore franco-gabonnese Jann Halexander, regista, protagonista principale e autore delle melodie di questo film.
J. EDGAR
regia: Clint Eastwood
anno: 2012
nazione:
USA 
categoria: film distribuiti
genere:
Biografico
durata (min.):
137  
tendenza: GG
critica:
media voti:
8,8
contenuti: omosessualità velata, personalità LGBT, poliziotto gay, ambiente politico, gay e politica eros(XXX):
flash: Edgar Hoover, fondatore dell'FBI nel 1935 e suo capo assoluto fino al 1972, anno della sua morte. Gli eventi, gli scandali e i casi politici legati al nome di Hoover sono tantissimi. L'FBI spulciò fin nei minimi dettagli, anche sessuali, la vità di politici, artisti e sportivi. Si sospettò anche un suo coinvolgimento nell'assassinio di Martin Luther King. Hoover è rimasto scapolo per tutta la vita, molti lo ritenevano omosessuale (amava vestirsi da donna e partecipare ad orge, secondo alcuni amici o nemici), ma per tutta la vita ha perseguitato coloro che sostenevano questa tesi col risultato di dare ancora più rilievo alla cosa. Non sappiamo ancora se la storia che ci racconterà Eastwood sarà più politica o più personale e privata, anche se la scelta come sceneggiatore di Dustin Lance Black, gay dichiarato e già premiato con l'Oscar per la sceneggiatura di "Milk", ci fa propendere per la seconda indicazione, considerato anche che Eastwood non ama affrontare temi strettamente politici. Il film sarà distribuito dalla Warner nel 2012.
JACK AND DIANE
regia: Bradley Rust Gray
anno: 2011
nazione:
USA 
categoria: film festival it
genere:
Drammatico
durata (min.):
110  
tendenza: LLL
critica: ½
media voti:
5,4
contenuti: primo amore lesbico, genitori e figli, adolescenza, bacio lesbico eros(XXX): X
flash: Jack e Diane, due ragazze adolescenti, s'incontrano a New York e trascorrono la notte baciandosi appassionatamente. L'innocente fascino di Diane inizia presto ad aprire il coriaceo cuore di Jack. Ma quando Jack scopre che Diane lascerà il paese tra una settimana, cerca in tutti i modi di allontanarsi da lei. Diane, disperata, cerca di tenere vivo il loro amore, nascondendo il segreto che questo suo nuovo desiderio sessuale le procura ... Il regista Gray ha detto che il suo obiettivo è stato quello di "studiare attentamente cosa succede quando due giovani persone s'innamorano per la prima volta. Voglio mostrare quest'amore attraverso l'analisi dei caratteri delle protagoniste... Dice il regista: "Quando Diane scopre il suo amore è subito disperata dall'idea che non possa essere ricambiato e non riesce a trovare le parole per dire come si sente. La sua testa impazzisce, entra nel panico e si trasforma in una terrificante e violenta creatura. Questa creatura, sebbene grottesca, diventa per Diane l'unico modo per dire: Ti amo così tanto che vorrei mangiarti per averti dentro di me per sempre... In realtà questo non è un film horror, anche se è cruento. C'è un risveglio dei sensi, poi una perdita di controllo, proprio da parte del personaggio apparentemente più naif e fragile, Diane. Non c'è un 'mostro' che viene dall'esterno: la creatura è ciò che siamo, una rappresentazione dell'amore". Film presentato in anteprima al Tribeca Film Festival e in concorso al Festival di Locarno 2012.
|<<   1 2 3 4 5 6 7 8 9  Successiva >> film 1 - 6 di 54



NO COPYRIGHT!
E' consentita la riproduzione del materiale originale del sito, purchè ne venga citata la fonte
PER BUGS, SUGGERIMENTI O CORREZIONI SCRIVI AL WEBMASTER